Salute: MAO Il gene che rende felici le donne

Un gruppo di scienziati americani ha dimostrato che la felicità delle donne dipende da un gene, che però non ha nessun effetto nell’uomo, si tratta del monoammino ossidasi (MAO), che regola che regola un enzima che scompone i neurotrasmettitori cerebrali come la serotonina e la dopamina, due sostanze chimiche che procurano il benessere, lo riporta la rivista Progress in Neuro-Psychopharmacology & Biological Psychiatry.

In realtà sono state identificate due categorie, MAO-A e MAO-B, entrambi sono presenti nei neuroni, ma quelli della categoria A sono presenti anche nel fegato, nel tratto gastrointestinale e nella placenta, mentre quelli di tipo B sono presenti nelle piastrine. Entrambi sono importanti per la nostra digestione, ma agiscono anche sull’adrenalina, noradrenalina e dopamina. Per questo motivo i valori anomali delle monoaminossidasi sono associati ai vari disturbi psichiatrici, tra i quali, la depressione, il disturbo antisociale, il disturbo da deficit di attenzione/iperattività e le fobie sociali.

donne felici

I ricercatori della University of South Florida, nei loro esperimenti, hanno scoperto che le donne che avevano i valori bassi del gene MAO, erano molto più felici rispetto al resto dei partecipanti. Questa scoperta ha sorpreso i ricercatori, perché si pensava che un valore basso di MAO era associato all’alcolismo, aggressività e comportamenti antisociali.

Nei loro studi, i ricercatori, hanno notato che i valori bassi di MAO agiscono solo sulle donne, mentre, su tutti gli uomini presenti non è stato notato nessun cambiamento, pare che gli uomini che contenevano valori bassi non erano, né più, né meno felici.

Henian Chen, uno degli autori dello studio lo ha definito il “gene della felicità femmina”.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO