Piccole astuzie per rispettare la linea

Di solito per rimanere in linea, i dietologi indicano di seguire a tavola piccole accorgimenti, come il non lasciarsi influenzare dalla parola magro, se il termine è riferito ai formaggi, perché i formaggi magri non esistono. Per chi teme le calorie, i più adatti sono quelli chiamati comunemente freschi, quindi poco stagionati.

La frutta, va consumata senza esagerare, perché è sempre zuccherina. Quindi è preferibile consumarla prima dei pasti e, promuoverla a ruolo di rompi digiuno, nelle ore intermedie della giornata.

Le patate, sono da trattare con dovizia, se cotte allessate a vapore, mantengono inalterate le originarie calorie ovvero 85 ogni 100 g; se arrostite, raddoppiano le calorie, e se vengono fritte, le triplicano. Se vengono cucinate al forno con burro e panna, una classica ricetta chiamata “alla francese”, aumentano di sei volte il loro valore energetico.

Il pane, come la pasta, rientra nei moderni concetti di corretta alimentazione e dieta; nel consumo, va tenuto in considerazione che 100 g di pane bianco o integrale, conta 250 calorie; il pane bianco di frumento, conta 260 calorie e, il pane di semola, 280 calorie.

Frequentemente, nelle approssimative diete, si legge la vaga e immancabile frase “aggiungete un cucchiaio di..” ma, ovviamente, non è possibile quantificare le calorie perché non è indicato il peso esatto in grammi.

Da tenere in considerazione nel calcolo delle calorie che:

  • 1 cucchiaio di formaggio parmigiano, equivale a 5 g, pari a 19 calorie
  • 1 cucchiaio di zucchero, conta poco più di 10 g, pari a 45 calorie.
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva conta 12-13 g, pari a 12 calorie.

L’olio di semi, sviluppa lo stesso numero di calorie dell’olio extravergine di oliva. Tuttavia, è consigliabile, non fare mancare l’olio nel menù, anche per le funzioni epatiche e intestinali.

Naturalmente, medici, dietologi e ricercatori, raccomandano di avviare la dieta sotto stretto controllo medico, seguendo una dieta personalizzata perché, ogni fisico, ha una propria specifica caratteristica. E ricordano che, per dimagrire con approssimative “diete fai da te”, è rischioso scendere sotto le 800 calorie giornaliere, perché in questo caso, anziché bruciare i grassi depositati, si intaccano solo le proteine dei muscoli.

rispettare la linea dieta

Si alla prima colazione con succhi di frutta e spremute di agrumi, marmellate, burro, pane, calorie che vanno calcolate e suddivise durante la giornata, con gli altri pasti diversi e diversificati, almeno in numero di tre.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO