Salute: Vaccini e verità nascoste

Notizie su vaccini e amare verità, fortunatamente, se uno vuole, ne trova ancora in rete.

Se si esegue una ricerca sull’argomento, anche solo per curiosità (se si è scettici) potrete notare che saltano fuori parecchie accuse e “verità” che sicuramente i media e la tv in generale, l’unico mezzo che abbiamo avuto a disposizione per parecchi anni, non ci hanno mai detto ne tanto meno ne hanno aperto un discorso a sfavore. Piuttosto continuano a reclamizzare le medicine, come se fossero quasi necessarie, ci vengono anche dette le controindicazioni ma stranamente a iper velocità.

I vaccini riguardano tutto il mondo, proprio per questo se fate la famosa ricerca che dicevo prima, troverete notizie internazionali a riguardo, compresi documentari.

Quello che ci viene trasmesso da queste informazioni in parole povere, e che le multinazionali ci vendono immondizia facendola passare per oro. Io sono dell’idea che le medicine non aiutano, anzi indeboliscono il nostro organismo, e prendo una medicina solo ed esclusivamente quando non ne posso fare a meno, tipo quando sto quasi per svenire (per rendere l’idea, praticamente un evento raro).

Il nostro corpo produce degli anticorpi già da se, fin da bambini, peccato che veniamo drogati prima che ce ne possiamo rendere conto, ma una volta non c’era tutta l’informazione che troviamo adesso, anzi non esisteva proprio e si andava a fiducia del pediatra di famiglia.

vaccini

Io non sono un medico, in realtà sono un comune mortale o meglio uno qualunque, ma posso affermare che le medicine che ci vengono date fin da piccoli danneggiano il nostro organismo e in alcuni casi, si possono avere anche conseguenze irreparabili.

Per esempio, David Icke afferma in una conferenza, che ai suoi figli non ha mai dato una medicina o vaccino, e sono cresciuti forti come leoni. Sarà un caso?

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO