Sigarette un piccolo confronto tra le normali e quelle elettroniche

Le sigarette elettroniche stanno facendo sempre più discutere, pare che non siano così sicure e salutari come si sperava, ma se le paragonassimo a quelle vere?

Secondo un’analisi del dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, le sigarette elettroniche conterrebbero metalli pesanti nei liquidi dei dispositivi elettronici. Il PM di Torino Guarinello pare abbia aperto un’inchiesta, ma i produttori ribadiscono che le sigarette elettroniche “italiane” sono un prodotto sicuro, diversamente da quelle importate.

Una sigaretta elettronica contiene, secondo le analisi, piombo, cadmio, cromo e arsenico, e il PM Guarinello lo conferma.

sigarette

Secondo gli esperti i valori sarebbero molto elevati, specialmente per il campione Louisville, dove la concentrazione di arsenico è più elevata di quella ammessa nell’acqua potabile.

La Codacons ha chiesto che vengano effettuati controlli in tutta Italia e dove sia necessario, sequestrare il materiale. Ovviamente per tutelare la salute dei consumatori.

Si potrebbe discutere per ore su questa vicenda, ma quello che interessava me è, perché si danno così da fare per le sigarette elettroniche? Secondo voi la loro priorità è la nostra salute?

Prima di sparare sentenze bisognerebbe informarsi un minimo sul contenuto delle normali sigarette. In sostanza fanno male tutte e due, solo che la seconda rischia di danneggiare un giro di “affari” assurdo, cifre di denaro inimmaginabili. Ovviamente più la sigaretta elettronica sarà di uso comune più ci sarà la possibilità che venga monopolizzata. Figuriamoci se lo stato si lascia scappare questi soldi “facili”, già perché guadagnare sui vizi e disgrazie altrui non è poi così difficile, quanti miliardi guadagnano tra il gioco “legalizzato” e il tabacco?

Ma ragioniamo sulle affermazioni che sono state fatte per le sigarette elettroniche. Se è vero che destano tante preoccupazioni, perché non tolgono “immediatamente” dal commercio le sigarette comuni?

Si stima che, oltre al Tabacco, ci siano oltre 4.000 sostanze diverse che di fatto vengono aspirate durante il consumo di una sigaretta “normale”.

sigarette

Riassumendo alcune delle sostanze note sono:

Acetone – Liquido infiammabile utilizzato come solvente (permette di rimuovere, ad esempio, tracce di pittura, asfalto e smalto per le unghie), i suoi vapori sono molto tossici.


Ammoniaca – E’ un gas, ma nella sua forma acquosa è utilizzato tra i componenti dei detersivi (ad esempio per quelli utilizzati per la pulizia del bagno). Nelle sigarette permette alla nicotina di arrivare più velocemente al cervello.

Arsenico – E’ un veleno contenuto nei topicidi. Nelle sigarette è contenuto solo in piccole quantità, quindi non è tra le principali cause di morte.

Catrame – Si forma dalla combustione del tabacco (viene utilizzato principalmente per asfaltare le strade). Si deposita nei polmoni sconvolgendo l’attività cellulare, annerendo le cellule fino a provocarne il Cancro. Le cellule precancerose a cause del tabacco possono sfuggire al controllo del sistema immunitario. Una ricerca dell’Università di New York ha mostrato che a causa delle sigarette le difese del corpo non sono in grado di segnalare all’organismo se è attaccato da cellule tumorali.

Formaldeide – Risultato dell’ossidazione causata dalla combustione dei componenti della sigaretta, è un potente battericida. Diluita in acqua è conosciuta con il nome di Formalina permette di conservare e imbalsamare gli organi morti, viene usata anche nei detersivi. I suoi vapori sono molto irritanti.

Metalli Pesanti – Nel fumo delle sigarette si possono trovare molti componenti di metalli pesanti, ad esempio: mercurio, un veleno mortale per tutti gli esseri viventi, piombo che blocca uno dei meccanismi chiave della nostra difesa antiossidante, cromo, il cadmio che si deposita nei reni, causando problemi renali, e si stabilisce poi nelle arterie, aumentando la pressione arteriosa e causando l’arteriosclerosi. Il cadmio contenuto nel fumo delle sigarette può causare enfisema polmonare.

Alcuni dei metalli pesanti contenti nelle sigarette sono Radioattivi come il Polonio 210 e il Nickel.

Miele e Cacao – L’odore dolciastro del tabacco deriva dal modo di essiccatura e fermentazione, ma certi produttori aggiungono anche miele e cacao per rendere più piacevole il gusto anche ai “neo-fumatori”. Quando lo zucchero brucia, libera l’acetaldeine, una sostanza che rende più dipendenti dalla nicotina, mentre il Cacao libera la teobromina che favorisce l’espansione delle vie respiratorie per facilitare l’aspirazione della nicotina.

Monossido di Carbonio – E’ lo stesso gas liberato dai tubi di scappamento delle macchine, è la causa principale dell’inquinamento e dell’effetto serra. Impedisce il trasporto dell’ossigeno attraverso i globuli rossi del sangue e provoca malattie cardio-vasculari. L’ossido di carbonio accelera la formazione delle placche aterosclerotiche nei vasi sanguigni, elevando il rischio di Infarti e Ictus.

Naftalene – E’ uno dei catrami presenti nelle sigarette, è quindi cancerogeno. Un suo derivato, la naftalina viene utilizzata per preservare i vestiti dalle tarme.

Nicotina – Prodotta dalle piante di tabacco nel(il 4% di una foglia è composta da Nicotina) veniva usata nelle attività agricole per uccidere gli insetti… Giudicata altamente tossica, viene inserita all’interno delle sigarette in dose sempre più concentrate per causare la dipendenza dei fumatori. Quando si discioglie dal Fumo e si fissa in 10 secondi nel cervello. Come tutte le droghe, produce dipendenza e assuefazione: ti costringe ad assumerla sempre e in quantità in aumento e la sua mancanza nel corpo causa le famose “crisi d’astinenza” che impediscono e/o rendono difficoltosa la disintossicazione per smettere di fumare.

Se non sei convinto/a guarda il video seguente che mostra un esperimento fatto in casa. In sostanza vengono prese delle sigarette, inserite sopra una bottiglia che contiene un po d’acqua, vengono aspirate e la sostanza che rimane viene poi bollita su un pentolino, quello che ne rimane è un pezzo di catrame. Questo è quello che ingerisci fumando le sigarette. Tutta salute…. (non importa la marca cambia il gusto ma la sostanza è simile se non quasi identica)

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO