Sono presenti notizie che trattano misteri e fenomeni di ufologia comprese novità su cure alternative o tecnologia, novità astronomiche e molto altro

Vedere nell’oscurità e registrare con una telecamera normale

Vedere nell’oscurità e registrare con una telecamera normale

Il primo video mostra come costruirsi degli occhiali per una visione notturna.
Ci servono dei vecchi occhiali, per adattare dei led infrarosso e nelle lenti mettere dei fogli di colore blu e rosso di cellophane o acetato semi-trasparente, sarebbe meglio utilizzare degli occhiali da sole per l’esperimento (stile quelli che si usano per vedere in 3D).

Il video mostra l’esperimento con più dettaglio:

E grazie a questo secondo video, possiamo adattare una macchina fotografica a buon mercato da tenere in casa per la registrazione al buio. Questo video fai da te (Do It Yourself) utilizza una videocamera digitale, ma lo stesso concetto può essere applicato a macchine fotografiche normali.

I sensori della fotocamera digitale sono sensibili sia alla luce visibile che alla luce infrarossa (IR), anche se esistono sul mercato sensori migliori per catturare la luce a infrarossi, ma di solito sono molto costosi, e questo è un piccolo tutorial che vi da la possibilità di poter creare con un sensore più basico. Davanti a questi sensori in una videocamera normale, c’è un filtro speciale ad infrarosso utilizzato per bloccare la luce infrarossa del sensore. Se questo filtro speciale viene rimosso, la fotocamera può essere sensibile alla luce infrarossa.

Il trucco in questo video è quello di sostituire il filtro con la parte nera di una pellicola negativa, e quindi utilizzando fogli di cellophane o acetato semi-trasparente di luce rossa e blu in una lanterna, questo trucco permette di emettere soprattutto la luce IR. Il risultato è una macchina fotografica e una torcia elettrica “reinventata” con la quale è possibile scattare foto e video al buio, dove le telecamere normali non possono.

Il video è in Inglese ma non credo che si faccia fatica a capire come fare una volta lette le spiegazioni, descritte nel post.

loading...