Intel rilascia nuovi modelli Core i7

Intel ha rilasciato tre modelli; Core i7 4960X, Core i7 4930K, Core i7 4820K, installabili sulle schede madri con chipset Intel X79 e socket Lga a 2011 contatti.

I primi due Core i7 dispongono di 6 core fisici e possono elaborare fino a 12 thread grazie alla tecnologia Hyperthreading; il modello di fascia “bassa” dispone, invece, di 4 core e può elaborare fino a 8 thread. Intel ha rimandato il più possibile l’introduzione dei processori Ivy Bridge-E che giungono ora sul mercato per offrire continuità alla linea di soluzioni di fascia più alta, in attesa dell’introduzione di un modello basato sull’architettura Haswell che potrebbe arrivare sul mercato tra il 2014 e il 2015.

intel core i7

L’architettura di Ivy Bridge-E è una variante ottimizzata e ripulita di quella Sandy Bridge-E; i due progetti sono molto simili tra loro per funzioni e tecnologie, ma la nuova versione è prodotta con la tecnologia Intel a 22 nanometri K+ metal gate. Come nel passaggio da Sandy Bridge e Ivy Bridge sui modelli desktop, la transizione da 32 a 22 nanometri ha permesso di guadagnare sulle frequenze operative grazie alla riduzione dei consumi: utilizzando al massimo il medesimo Tdp di 130 watt, i modelli a 22 nanometri lavorano frequenze base e turbo maggiori.

Questi processori non prevedono un comparto grafico integrato; se da un lato tutto ciò è giustificato dal fatto che i sistemi di fascia estrema sono equipaggiati con schede grafiche discrete, la presenza della tecnologia QuickSync sarebbe stata certamente apprezzata dagli utenti per avere a disposizione l’efficiente accelerazione di codifica e decodifica video sviluppata da Intel e presente nei processori di fascia più bassa.

Il controller è a quattro canali, e supporta i moduli Ddr3 a 1.866 MHz rispetto ai 1.600 MHz della precedente generazione. Non manca la tecnologia Turbo Bost 2.0 che gestisce frequenze e consumi dei 6 core di base al carico di lavoro istantaneo.

La prova dei tecnici sul campo ha mostrato un incremento di prestazioni con punte fino al 10 per cento e al 16 per cento nel confronto tra il modello Core i7 3960x e il nuovo Core i7 4960X.

La piattaforma Asus offre notevoli vantaggi rispetto alla prima generazione di soluzioni X79; grazie ai controller aggiuntivi presenti sul Pcb, questa scheda madre offre un elevato numero di connessioni interne ed esterne: 12 porte Serial Ata per creare volumi di archiviazione in modalità Raid, due porte eSata, 4 slot Pci Express con aggancio meccanico X16, 10 porte Usb delle quali 6 in standard 3.0, due porte Ethernet di classe Gigabit e connettività wireless integrata.

Per maggiori informazioni: Intel, www.intel.it

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO