Tecnologia: Robot agricoli in Australia

Mantis e Shrimp, sono due dei robot agricoli più moderni in fase di sviluppo in Australia.

Verranno utilizzati per controllare i campi agricoli, le loro responsabilità includono il controllo del frutto, se maturo, e degli alberi, nel caso abbiano la necessità di irrigazione o fertilizzanti.

L’introduzione del robot nell’agricoltura australiana è pensata per ridurre i costi e aumentare la produttività in questo settore. l’Australia è molto interessata a questo progetto, giacché, secondo le fonti, i salari sarebbero molto alti e la manodopera molto scarsa. Per questo motivo hanno pensato ad un progetto alternativo che riguarda l’investimento di denaro nella tecnologia robotica.

Il loro obbiettivo è quello di soddisfare le esigenze dei paesi vicini asiatici in rapida crescita, dove la classe media cerca sempre più, alimenti di miglior qualità.

robot mantis e shrimpShrimp a sinistra e Mantis a destra, davanti l’università australiana

“L’adozione della nuova tecnologia sarà importante per mantenere la competitività internazionale del settore agricolo in Australia. Se non impiegheremo nuove tecnologie, dovremmo mettere da parte le nostre ambizioni che mirano ad esportare gli alimenti in questi paesi asiatici”, afferma Luke Matthews, direttore della Commonwealth Bank of Australia, in un intervista rilasciata ad un giornale locale.

I robot sono stati sviluppati presso l’Università di Sydney, da Salah Soukariech, docente di Robotica e Sistemi Intelligenti. Egli afferma che la prossima fase dei robot prevederà l’inserimento di compiti sempre più complessi, come l’irrigazione e la raccolta.

“Abbiamo attrezzato i robot con una varietà di sensori, visione sofisticata, laser, radar, ecc, tra cui GPS e sensori termici”, continua Soukariech. Questi strumenti potranno anche essere utilizzati in orticoltura (il terzo settore agricolo in Australia).

I test hanno avuto successo. I robot dell’Università di Sydney sono stati impiegati in un’azienda agricola di mandorle, a Victoria, dove hanno svolto in proprio lavoro in maniera efficiente.

I robot sono in grado di riconoscere molti colori, in tal modo potranno capire quando un frutto è maturo, e non si limiteranno ad osservare il colore del frutto, ma grazie all’utilizzo di algoritmi intelligenti determineranno l’azione successiva, come ad esempio l’uso di fertilizzanti o pesticidi , la pulizia, la raccolta, ecc..

Il progetto sembra studiato per bene, ma ci sono ancora ostacoli da superare, a partire dal costo di acquisto o l’affitto di questi sistemi sofisticati, e il recupero delle spese per l’impiego di questa tecnologia.

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO