Grossa moria di pesci in Brasile stimate 65 tonnellate

Si tratta di una stima che si aggira intorno alle 65 tonnellate nella laguna Rodrigo de Freitas, a Rio de Janeiro (Brasile), il luogo dove si svolgeranno le olimpiadi del 2016.

La laguna costituisce un luogo turistico, si trova vicino il monumento di Cristo Redentor e divide le spiagge di Ipanema e Leblon.

Secondo le autorità la grossa moria dei pesci è dovuta dal fatto che nei giorni scorsi si sono registrate forti piogge che avrebbero alterato l’ambiente lagunare, impoverendolo di ossigeno e causando la morte di migliaia di pesci.

moria pesci

Grossa quantità di moria di pesci registrata in Brasile.

La contaminazione si è prodotta perché la mancanza di ossigeno ha decomposto la vita vegetale uccidendo le varie specie di pesci, ricciole, spigole, pesci gatto e altre varietà.

pesci brasile

Il fenomeno si è già ripetuto nel 2009 causando una moria di 100 tonnellate di pesce.

Quello che è accaduto in Brasile coincide con una situazione simile avvenuta nel lago Titicaca in Perù, dove anche se la proporzione non è la stessa, la morte dei pesci è avvenuta per decontaminazione di una sostanza chimica. E’ in corso un’investigazione per capire meglio se si tratta solo di un fenomeno naturale o centra l’inquinamento umano. (fonte: http://www.rpp.com.pe/)

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO