Gli effetti dell’inquinamento prodotto in Asia influiscono nel resto del mondo .

Anche se per molti potrà sembrare incredibile, pare che un eccessivo inquinamento non solo influisce sopra il paese responsabile, ma si espande per parecchi chilometri coinvolgendo fenomeni meteorologici di altri paesi.

Questo è ciò che affermano un gruppo di ricercatori dell’University Texas A&M e Jet Propulsion Laboratory della NASA., i quali affermano che l’inquinamento atmosferico generato in Asia sta producendo fenomeni meteorologici su scala globale.

Un ex studente, Yuan Wang, di dottorato presso la Texas A&M, insieme ai professori Renyi Zhang e R. Saravanan dell’University Texas A&M delle scienze atmosferiche, hanno pubblicato i loro risultati in questo numero di Nature Communications. Utilizzando modelli climatici e dati raccolti su aerosol e meteorologia degli ultimi 30 anni, hanno scoperto che l’inquinamento prodotto dall’Asia, in gran parte proveniente dalla Cina, sta influenzando le circolazioni d’aria globali.

Quindi, secondo le affermazioni degli esperti, l’inquinamento prodotto soprattutto dalla Cina, è una delle cause dell’aumento dei cicloni e tempeste nelle varie zone circostanti.

inquinamento cina aerosol satellite
Questa immagine ripresa da satellite mostra l’inquinamento prodotto in Cina.

“I modelli mostrano chiaramente che l’inquinamento proveniente dall’Asia ha un impatto sull’atmosfera superiore e sembra rendere tali tempeste o cicloni ancora più forti”, spiega Zhang.

“Questo inquinamento influisce sulle formazioni di nubi, precipitazioni, l’intensità di una tempesta e di altri fattori, quindi anche sul clima. Molto probabilmente, l’inquinamento dall’Asia può avere importanti conseguenze su lungo periodo di tempo qui nel Nord America.”

Questo fattore è dovuto principalmente dal boom economico della Cina che negli ultimi 30 anni ha portato alla costruzione di enormi fabbriche di produzione, impianti industriali, centrali elettriche e altri impianti che producono enormi quantità di inquinanti atmosferici. Una volta emessi in atmosfera, le particelle inquinanti influiscono sulle formazioni nuvolose e sistemi meteorologici in tutto il mondo, secondo questo studio.

Le principali fonti di inquinamento sono gli incrementi di combustione del carbone e le emissioni delle auto. “I livelli di inquinamento atmosferico in alcune città cinesi, come Pechino, sono spesso più di 100 volte superiori ai limiti accettabili stabiliti dalle norme dell’Organizzazione Mondiale della Sanità”, afferma Zhang.

Uno studio ha dimostrato che i tassi di cancro ai polmoni sono aumentati del 400 per cento in alcune aree, a causa del problema dell’inquinamento sempre crescente.

Le condizioni peggiorano ulteriormente nei mesi invernali a causa di un eccesso combustione di carbone, il quale crea un inquinamento e smog che può durare per settimane. Tuttavia, il governo cinese promette di inasprire le norme di inquinamento e di impegnare risorse finanziarie sufficienti per affrontare il problema.

“I modelli che abbiamo utilizzato ed i nostri dati sono molto coerenti con i risultati che abbiamo raggiunto”, afferma Saravanan.

“Enormi quantità di aerosol prodotto in Asia si espande fino a sei miglia nell’atmosfera, questo ha un impatto inconfondibile sulle formazioni nuvolose e meteo.”

Zhang aggiunge che è necessario svolgere altre ricerche future più approfondite per capire in che modo questi aerosol vengono trasportati a livello globale impattandosi sul clima. Ci sono molte altre osservazioni atmosferiche e modelli abbiamo bisogno di guardare per vedere come funziona questo processo.”

Rating: 1.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO