Notizie: Arenata piattaforma petrolifera Kullulk in Alaska

Si è arenata a capodanno, di fronte ad una piccola isola, in Alaska, una piattaforma petrolifera, la Kullulk della Royal Dutch / Shell dopo essersi staccata dai suoi due rimorchiatori a causa di una forte tempesta. Non ci sono al momento segni di perdita di petrolio, ma  la piattaforma che misura 81 metri di diametro, ha nei suoi serbatoi 540mila litri di carburante e 45mila litri di olio lubrificante. La società proprietaria della piattaforma è al centro di una controversa operazione di perforazioni perlustrative in Aaska. Si teme ora per la preziosa biodiversità marina.

I 18 membri dell’equipaggio sono stati evacuati dalla Guardia Costiera in ritardo, sabato a causa della tempesta in corso. I due rimorchiatori sono stati trascinati per ben 16 chilometri dalla piattaforma alla deriva in mezzo ad una tempesta vicino al grado di uragano, prima che l’equipaggio staccasse il collegamento fra le navi e la piattaforma per salvarsi la vita. La piattaforma infatti era in balia di onde alte fino a 11 metri  e del vento che soffiava a più di 100 km orari.

Ieri, un aggiornamento dal comando unificato ha detto che la Kulluk è ancora incagliata nell’isola di Sitkalidak  nel Golfo dell’Alaska, ma s trova “in posizione verticale e stabile”.

La Kulluk è una piattaforma di 30 anni  ed è gestita da Noble Corp. E’ stata rimessa all’opera da Shell per una spedizione di perforazione nel Mare di Beaufort al largo della punta settentrionale dell’Alaska nell’estate 2012.

Nonostante Shell abbia speso più di 4,5 miliardi di dollari per l’estrazione e la preparazione nelle attività, non ha ancora completato un pozzo, e ha una accusato una serie di imbarazzanti battute d’arresto.

Sono molto i dubbi che hanno accompagnato qusto tipo di esplorazioni proprio perchè i luoghi sono lontani e impervi: questo episodio sembra proprio essere la conferma che questi dubbi erano fondati. (fonte gaianews)

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO