Notizie inquinamento atmosferico registrato in Cina

L’inquinamento che colpisce in questi giorni molte province cinesi è così denso che la scorsa notte una fabbrica di mobili nella città orientale di Huzhou prese fuoco e bruciò per tre ore, fino a quando qualcuno è riuscito a capire che il fumo in questione non era prodotto dall’inquinamento, chiamando i vigili del fuoco.

Lo ha riferito l’agenzia di stampa Xinhua, l’incidente si è verificato in Anji County nella provincia di Zhejiang, a circa 250 chilometri da Shanghai, si è perso così tanto tempo per essere rilevato, che quando i vigili del fuoco sono arrivati, ci hanno impiegato dieci ore per spegnere l’incendio, senza riuscire ad impedire alle fiamme di radere al suolo 1.000 metri quadrati della fabbrica di mobili.

Pechino ha temporaneamente chiuso da lunedì, più di un centinaio di fabbriche, impianti chimici e cantieri, dopo tre giorni consecutivi con i peggiori record di inquinamento della storia. Non solo le province vicino alla capitale, nel nordest della Cina, ma anche orientale e centrale, Atlantico Jiangsu, Zhejiang, Anhui, Hebei e Shanghai, sono state le cause di un significativo peggioramento della qualità dell’aria negli ultimi giorni, secondo le fonti.

Il governo cinese ha promesso ieri di adottare “misure attive” per “continuare a monitorare” l’inquinamento atmosferico, riferisce il portavoce del ministero degli Esteri, Hong Lei.

Secondo Greenpeace, solo nel 2012 gli elevati livelli di inquinamento atmosferico hanno causato 8.500 morti premature in diverse grandi città come; Pechino, Shanghai, Guangzhou e Xian.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO