Prime immagini della nuova isola emersa in Pakistan

Il devastante terremoto di magnitudo 7,7 Richter che ha colpito il Pakistan il 24 settembre, oltre ad aver causato centinaia di morti, a anche cambiato la mappa del paese. Una nuova isola è emersa nel Mar Arabico, a circa 2 chilometri dalla costa.

I satelliti della Nasa hanno registrato la nuova formazione rocciosa, lunga circa 250-300 metri e larga 100-120 metri in Zirr Paddi Bay. Decine di pakistani sono già stati attirati dalla curiosità sbarcando sull’isola, che si eleva a circa 20 metri sopra l’acqua.

isola-pakistanisola-satelliteImmagini satellitari della nuova isola pakistana (NASA)

Secondo gli esperti questa nuova isola non rimarrà in superficie per molto tempo. Si tratterebbe infatti di accumulo di terra e fango che si è creato dal movimento delle onde sismiche che hanno attraversato e trasportato solidi, liquidi e gas, tirando su questa formazione che affonderà probabilmente tra circa un anno.

onde-sismicheQuesto è un esempio di ciò che è accaduto. Le onde sismiche provocate dal forte terremoto hanno, secondo gli esperti, trasportato materiale, accumulandolo tutto in un solo punto generando questa “finta” isola.

tformazione-montagneQuesto invece avviene quando si scontrano due placche tettoniche. In questo modo si sono formate le alpi e tutte le varie catene montuose del pianeta, ma questo è un processo che impiega milioni di anni, in altre parole, non si formano le isole dal nulla in un giorno.

placche tettoniche pianeta

Le linee rosse indicano le varie placche tettoniche del pianeta, quella del Pacifico è tra le più attive, e indovinate un po’, il Giappone si trova proprio nei paraggi. Anche la Fossa delle Marianne si trova in quella zona, ed è la fossa più profonda di tutto il pianeta. Il punto più profondo si trova a circa 11km sotto il livello del mare.

placca-africana-europaInfine, questa è la placca che ci riguarda, conosciuta come Placca Africana, indicata appunto dalle linee rosse. (scienzafacile.it)

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

1 COMMENTO

  1. isola non e emersa per il terremoto la terra sta cambiando posizione , significa che l’ aqua si e abbassata.

    con l’inclinazione terreste le aque marine si spostano dunque emergeranno le vecchie terre e affonderanno le nuove.


    Credo che tu faccia un po’ di confusione, per far sì che le acque si abbassino a tal punto da scoprire nuove terre deve accadere una catastrofe, è praticamente impossibile visto che credo (da ignorante) che debbano passare almeno qualche centinaio di migliaia di anni perché accada un evento del genere. Non penso siano forze che si scatenano in uno o due giorni.
    Le basse maree sono provocate dalla forza di gravità della Luna, o meglio l’attrazione gravitazionale costante tra la Terra e la Luna. In pratica i due corpi si attraggono a vicenda anche se la Terra essendo più grande ha la meglio, perché natura ci insegna che i corpi più grandi attraggono quelli più piccoli. E la gravità di un grande oggetto (in questo caso la Terra) attira verso il suo nucleo un oggetto più piccolo che a sua volta però impiega la sua forza gravitazionale, è per questo che non ci rendiamo conto di stare a testa in giù rispetto lo spazio aperto. Si dice che il cielo sia in alto, ma se faremmo un buco sotto i nostri piedi fino ad attraversare (con molta fantasia) il nucleo e quindi uscire dall’altra parte del mondo, ci sarebbe un altro cielo.
    Riguardo a ciò che dici..
    Forse dovresti ragionare su quello che dici, non che io ti voglia insegnare qualcosa, per carità sei già intelligente di tuo, però non puoi affermare che sia il livello dell’acqua ad abbassarsi e non la terra (isola) che sale spinta su in superficie. Se si abbassasse in quel modo l’acqua nel mediterraneo non ci sarebbe più il mare come un tempo.
    Che i poli si stiano spostando è vero ma non a tal punto da creare alluvioni e devastazioni in stile apocalisse.
    Le montagne secondo te come si sono formate? Dopo anni, e anni, e anni, di duro lavoro e sacrificio delle placche tettoniche 😉 che quasi si scontrano, dove una scende verso il basso e l’altra sale verso l’alto sollevata dalla forza dell’altra. Le isole più o meno si formano in maniera simile, dagli spostamenti tettonici, all’accumulo di materiali, o eruzioni vulcaniche.
    Considerando il poco tempo che ha impiegato l’isola ad emergere, probabilmente si è trattato di eruzioni vulcaniche, in qualunque dei casi centra il terremoto. Ora, è passato un po’ di tempo da quell’evento e non ricordo con precisione ma credo si tratti di un terremoto.
    Stai tranquillo che non centrano niente i poli, o chissà forse potrebbero centrare ma non come pensi tu. Se i poli si invertono è la fine, il livello del mare si alza creando tsunami enormi, e non si abbassa, questo è poco ma sicuro.
    Ciao..

LASCIA UN COMMENTO