Il caso UMMO e gli alieni di Wolf 424

Secondo gli uomini del caso UMMO le stelle seguenti sono sedi di civiltà, a parte, ovviamente, Wolf 424, da cui dicono di provenire essi stessi. In effetti, a parte la supergigante Alnilam, con la sua enorme distanza, e le due Wolf, tutte le altre citate sono tenute d’occhio dall’astronomia convenzionale come possibili sedi di sistemi planetari. Circa la prima, Wolf 454, probabilmente si tratta di un errore, in quanto non mi pare esista nei cataloghi terrestri una stella con questo nome.

sistemi-abitati-secondo-gli-ummiti

In effetti, un apparente colpo alla storia degli Ummiti si è avuto nei primi anni ’90, allorché il telescopio Hubble è riuscito a separare Wolf 424 in una coppia di stelle, quindi in un sistema binario. In buona sostanza si tratta di due nane rosse, che distano fra loro più o meno come la fascia degli asteroidi fra Marte e Giove dista dal Sole.

In effetti, se noi avessimo un secondo sole da quelle parti, l’orbita della Terra sarebbe praticamente erratica. Va però notato che le masse delle due stelle sono poco più di un decimo di quella del Sole, quindi le relative attrazioni gravitazionali si riducono di conseguenza.

Nell’ottobre del 1974, gli Ummiti comunicarono con urgenza ai loro interlocutori spagnoli che ritenevano pericolosamente probabile un conflitto nucleare USA-URSS, con una probabilità stimata al 28% (a posteriori possiamo essere lieti del loro errore). Comunque, dicevano per lettera agli spagnoli, se la situazione fosse peggiorata, questi ultimi avrebbero dovuto correre a rifugiarsi entro un ricovero anti atomico messo gentilmente loro a disposizione (Ribera sottolinea il fatto che, per raggiungere il ricovero seguendo le istruzioni, ci sarebbero volute almeno 20 ore, e che quindi sarebbero arrivati a guerra finita!). Accluso alla lettera c’era un messaggio cifrato contenente, a loro dire, le istruzioni per aprire il ricovero.

In caso di necessità, sarebbero state comunicate le norme di decifrazione (secondo la lettera, sarebbero state necessarie due ore, con carta e matita, per venirne a capo) Il testo del messaggio (i trattini corrispondono a testo – chi sa perché – non cifrato):

Testo cifrato UMMOtesto-cifrato-ummo

Le righe sono lunghe 59 caratteri (un numero primo), e si ha la netta sensazione che i primi tre o quattro caratteri siano una guida alla codifica della riga.

La distribuzione in frequenza delle lettere è quella tipica dello spagnolo, quindi la codifica non altera questa distribuzione (è però presente, ad esempio, la lettera W che non fa parte del castigliano; ma è facile scommessa che uno dei caratteri corrisponda ad uno spazio bianco, col che i conti tornano).

Uno dei problemi più grossi incontrati nel tentativo di decodificare questo testo consiste nel fatto che non esiste una sequenza standard dei caratteri nell’alfabeto spagnolo (ad esempio alcuni pongono la i dopo la n, altri in fondo all’alfabeto); di conseguenza, ogni algoritmo a chiave deve provare con diverse versioni dell’alfabeto, e ciò, ovviamente, allunga i tempi.

Comunque, che io sappia, nessuno è sino ad oggi riuscito a decodificare questo testo.

OAWOOLEA UEWA OEMM è il nome che gli Ummiti attribuiscono alle loro astronavi lenticolari, la cui struttura è ad un tempo abbastanza elementare e pure complessa nei dettagli. I resoconti in merito sono assai numerosi.

UFO UMMOastronave-ummo

1 – ENNOI: Protuberancia, torreta o cupola situada en hemisferio superior de la UEWA OEMM (su MEMBRANA es transparente)

2 – ENNAEOI: Cuerpo central de la superestrutura de la nave.

3 – DUII: Anillo o corona ecuatorial que circunda la UEWA.

4 – AAXOO XAIUV AYII: Toroide generador de campo magnético.

5 – NUUYAA: Depósitos toroidales de agua oxigenada y litio fundido.

6 – IDUUWII AYII: Equipo propulsor distribuido en un recinto de morfologia anular embutido en la DUII.

7 – Generador de energia. Transforma la masa de litio y del bismuto en energia, previa su transformación en plasma.

8 – IBOZOOAIDAA: Equipo central del control para la inversión de IBOZOO uv.

9 – XANMOO: Calculadores autónomos periféricos (el XANMOO central se encuentra situado en el centro geométrico de 12 AYIYAA OAYUU (esfera central).

10 – Censurado.

11 – TAXEE: Jalea o masa gelatinosa (con frecuencia ocupando el interior de la AYIYAA OAYUU).

12 – AAYIYAA OAYUU: Cabina fiotante.

13 – YAAXAIIU: Puede traducirse por “CAVIDAD MAGNÉTICA”.

14 – En esta estructura toroidal se encuentran englobados varios equipoes de la UEWA. Parte del generador del campo magnético, órganos de control para la XOODINAA, depósitos de alimentos y equipo móvil transportado, equipos para la fabricación de accesorios, etcétera.

15 – IMMAA: Algunas de las compuertas o escotillas de acceso.

16 – YAA OOXEE (DEPOSITO DE MERCURlO).

17 – Recinto anular complejo que ubica entre otros elementos, pies sustentadores emergentes, transmutadores de elementos, etcétera.

18 – XOODINAA: Membrana, corteza, pared exterior o coraza protectora de la UEWA. Es opaca y de gran complejidad estructural excepto en ENNOI, que es transparente y homogénea.

19 – (manca).

20 – YUUXIIO: Equipo toroidal para el control del entorno gaseoso.

21 – UAXOO AAXOO: Centro de emisión y detección blindado.

22 – ENNOI AGIOA: Cùpula o cono de ensamblaje. Puede disolverse y regenerarse bajo cotrol de la XANMOO centraI.

Stefano Breccia in “Contattismi di Massa” dedica al caso UMMO ben 42 pagine con tanto di analisi approfondite che riguardano anche argomenti scientifici.

UFO-e-simbolo-UMMO

Inserisco alcune parole che si possono leggere tra le conclusioni del caso UMMO:

Come spero sia apparso evidente da quanto sin qui esposto, la storia ummita è assai articolata, ricchissima di informazioni, il più delle volte ad elevato contenuto tecnico scientifico; per brevità ne ho presentato solo una piccolissima parte. Che dire?

L’UFOlogia, per lo più, tende a considerare il caso UMMO come un colossale falso, senza però portare alcuna prova in merito (le nubi di San José de Valderas costituendo la critica più pesante!).

Di certo se si trattasse di una montatura, qualcuno dovrebbe aver provveduto a mettere insieme una équipe di esperti nelle più diverse branche dello scibile, ed aver chiesto loro di architettare uno scenario al di là delle nostre attuali conoscenze, ma comunque plausibile. Questi scienziati sarebbero quindi stati i redattori originali dei numerosissimi rapporti; una estesa rete di collaboratori avrebbe poi provveduto ad imbucare tali rapporti dai posti più sperduti del mondo a persone accuratamente scelte, a volte facendo anche ricerche anagrafiche sul nome del padre del destinatario! E, ovviamente, spendendo una quantità folle di soldi (non foss’altro che in francobolli).

Quanti sostengono che si tratta di una truffa la addebitano, per ovvi motivi ai servizi segreti delle grandi Potenze, la CIA ed il KGB In primis, ma anche a misteriosi governi occulti (che sono ancora più da dimostrare dei signori Ummiti), a forze che agiscono nell’ombra (idem), o, addirittura, ai Gesuiti (?!?). A parte queste ultime farneticazioni, non si capisce perché la CIA od il KGB abbiano iniziato, in piena guerra fredda, a mettere in piedi questa colossale montatura, ed abbiano proseguito anche a valle del crollo dell’Unione Sovietica, e del KGB stesso. Un minimo di buon senso parrebbe quindi far pendere la bilancia verso la realtà della storia. Però anche da questa parte non sono rose e fiori.

Nonostante sembri molto, quello che ho inserito è solo una piccola parte dell’analisi dettagliatasul caso UMMO del buon, e da qualche anno defunto, Stefano Breccia. Chiunque sia veramente interessato può procurarsi il suo libro Contattismi di massa dove fra i vari argomenti tratta anche il famoso Caso Amicizia.

Altri articoli che potrebbero interessarti