La dieta Dukan: vantaggi e pericoli

La dieta Dukan: vantaggi e pericoli

La dieta Dukan viene inventata dal dottore e nutrizionista francese Pierre Dukan (1941, Algeri) il quale, venuto a contatto con diversi casi di obesità, voleva fornire ai pazienti una dieta che, una volta terminata, con comportasse il recupero del peso. Dopo vent’anni di ricerche, Dukan rende pubblici i suoi studi nel 2000 con la pubblicazione del libro ‘Je ne sais pas maigrir’. Il libro riscuote successo immediato in Francia ed acquisisce poi fama mondiale quando Kate Middleton adotta la dieta poco prima del matrimonio reale e raggiunge la perdita di due taglie.

La dieta Dukan consiste nell’eliminazione di carboidrati e zuccheri e si sviluppa e basa su quattro fasi. La prima, detta Attacco, consiste nel nutrirsi per una settimana esclusivamente di proteine pure e bere un litro e mezzo di acqua iposodica al giorno. Durante questa fase vi è la concessione estrema di consumare uno yogurt. La seconda, chiamata Crociera, prevede di estendere il menù alle verdure, con esclusione di mais, carciofi, patate. La terza fase è la fase del consolidamento della dieta. Deve durare dieci giorni per ciascun chilo perso durante le due fasi precedenti.

Possono essere introdotti formaggi, frutta, carboidrati, pane integrale, con l’obbligo di mantenere un giorno a settimana nel quale devono essere mangiate solo proteine. La quarta fase è quella della stabilizzazione, nella quale possiamo mangiare normalmente, deve però essere mantenuto il giorno settimanale di consumazione esclusiva delle proteine. In questa fase devono essere consumati tre cucchiai di crusca d’avena al giorno, la quale ha il compito di purificare l’organismo.

A seguito della pubblicazione della dieta, il nutrizionista Dukan fu accusato di aver violato il codice deontologico e vennero intrapresi provvedimenti disciplinari nei suoi confronti. Egli anticipò la condanna radiandosi volontariamente dall’Ordine dei medici francesi nel 2012.

Pierre Dukan

Il suo libro ha venduto quattro milioni e mezzo di copie in Francia ed è stato tradotto in quattordici lingue diverse, tuttavia il suo metodo è conosciuto e contestato in tutto il globo. Ogni sua dichiarazione ha suscitato critiche e accuse. Nel 2011, per esempio, chiese di aumentare i voti agli studenti laureandi che non avrebbero acquisito peso. A seguito di questa dichiarazione, il nutrizionista francese è stato accusato di discriminazione dal Consiglio transalpino dell’Ordine dei medici stesso. Fra le numerose accuse, vi è quella di non aver tenuto conto dell’impatto che la sua dieta potrebbe avere su persone sovrappeso e anoressiche, di aver rilasciato dichiarazioni avventate e di essersi fatto pubblicità con lo scopo di vendere copie.

Tuttavia l’auto-radiazione dall’Ordine e le numerose accuse non hanno inciso sull’esercizio della professione, infatti Dukan è andato in pensione nel 2008 e da allora ha proseguito il proprio mestiere svolgendo attività di consulenza.

Il vantaggio della dieta Dukan è la perdita rapida di peso e il consolidamento e la stabilizzazione della dieta, che permettono di non acquisire nuovamente i chili persi al termine di essa, problematica molto comune e scoraggiante nelle altre diete conosciute fino ad oggi.

Si deve però fare attenzione, in quanto la dieta provoca perdita di tono muscolare, soprattutto nei soggetti che non manifestano uno stato di sovrappeso evidente. Si deve far presente quanto sia fondamentale che la dieta venga completata in tutte le sue fasi, pena il peggiorarsi della situazione. Se, infatti, la fase crociera viene interrotta o comunque portata a termine ma non vi è il consolidamento della dieta con la terza e quarta fase, pensate come può reagire il corpo vedendosi introdurre i vari cibi dopo un periodo di semi digiuno e metabolismo rallentato.

Pertanto la dieta Dukan è sicuramente sconsigliata alle persone che non hanno forza di volontà, in quanto deve essere sostenuta da un importante sforzo psicologico che permetta di rispettarla e portarla a termine in modo corretto.

di Silvano.

La dieta Dukan, il libro.

dieta dukan
Comments (0)
Add Comment