Notizie sui Limiti Esterni dell’Anima

Il primo impulso che molti hanno riguardo gli addotti, è pensare che siano in qualche modo disturbati. Lo stereotipo di qualcuno che racconta di aver volato su un disco volante esiste nell’immaginario della fantascienza anni ’50, quando dei falsificatori affermavano di essere in contatto con i Marziani e le loro storie di viaggi sulla luna erano molto comiche. Persino Mack, che dice di essere stato un “supremo razionalista”, riteneva gli addotti degli “illusi”, quando emersero le prime storie 20 anni fa. Dopo aver studiato le testimonianze di abduction e aver interagito faccia a faccia con gli addotti, Mack è rimasto colpito dalla bassa incidenza di malattie mentali tra gli esperienti, impressionato dagli effetti fisici rimasti dopo una abduction e affascinato dai racconti dettagliati dell’evento, molti di bambini anche di soli due anni.

Infatti, dopo aver parlato ad alcuni esperienti per qualche tempo, credere che abbiano visto o vissuto qualcosa, diviene la parte semplice. Dopo questo, la mente cerca possibili spiegazioni e molte risultano confuse. Come ha scritto il giornalista Erik Davis in un recente saggio sugli UFO in Village Voice Literary Supplement: “Inizi con l’atto innocente del credere che le persone non mentono o non hanno avuto allucinazioni… Però da qui dove vai? Fai un passo in ogni direzione e il paesaggio inizia a sciogliersi”. Una persona che ha viaggiato nel paesaggio è Kenneth Ring, Ph.D., professore di psicologia alla Università del Connecticut. Ring è autore di The Omega Project: UFOs, Near Death Experiences and Mind at Large, un libro basato sulla sua ricerca in cui ha confrontato oltre 200 persone che hanno avuto una esperienza pre-morte (NDE) e incontri con UFO. Ring ha diverse teorie sugli UFO e le abductions, una delle più controverse è basata sull’abuso di minori che secondo Ring, viene testimoniato da persone che hanno fatto esperienza sia di NDE che di incontri con UFO.

“Le persone che in modo particolare riportano le esperienze di abduction o altri tipi di incontri insoliti, sono quelle persone che hanno subito un trauma di un certo livello nella loro vita”, dice Ring. “Le persone con questo tipo di passato apprendono più facilmente a dissociarsi, da bambini. Quindi quando vivono un trauma in età più avanzata…è più facile che entrino in stato dissociativo e questo le rende più suscettibili alle realtà alterative”.
Ring sottolinea che questi dati non rifiutano la realtà dello stato di coscienza in cui entrano gli addotti. Piuttosto, vede la realtà alternativa in cui avviene l’incontro alieno, reale quanto quella in cui normalmente abitiamo. Confronta gli esperienti a televisioni in grado di ricevere segnali che altri non ricevono.
“Io penso che l’abuso infantile stimoli lo sviluppo dell’abilità a muoversi tra stati alterati”, aggiunge June Steiner, ipnoterapista della California, che tratta gli addotti e conosce il lavoro di Ring. “Questa capacità di sapersi muovere tra gli stati, li aiuta a vedere il fenomeno. Io non so se ci siano parole per descriverlo scientificamente, ma io credo che molte di queste cose possano essere viste solo quando osserviamo attraverso il nostro condizionamento, che dice che qualcosa sia o meno esistente”.

Secondo Philip Klass, un grande scettico degli UFO, le storie di Steiner, di Ring e di Mack e dei pazienti, sono tutta spazzatura e anche pericolosa. Klass ha indagato in ambito UFO per oltre 25 anni ed è autore di UFO Abductions: A Dangerous Game. La sua posizione può essere riassunta nella prefazione del libro: “Il pubblico è stato infinocchiato e confuso”. Klass pensa che quando i ricercatori in campo UFO e i terapisti come Mack, pronunciano le abductions aliene come causa dell’angoscia dell’esperiente, senza sfruttare altre possibili spiegazioni, portano gli addotti a divenire paranoici. Dato che l’abduction può avvenire in ogni momento, dice Klass, avere una persona autorevole che conferma l’evento, rende “la paura parte della vita degli addotti”.
Klass attribuisce l’aumento delle testimonianze di abductions a due possibilità: “Potrebbe significare che abbiamo visitatori alieni, cosa di cui personalmente dubito, ma se è così allora amano la pubblicità e di conseguenza rapiscono ancora più persone – oppure potrebbe significare che una piccola percentuale di popolazione è suggestionabile e avendo letto di queste cose, avendo scoperto quanto sia facile raccontarle, molte più persone lo fanno.”

loading...