Alieni: Abduction gravidanze e possibili sintomi – Blue Planet Project

Analisi dei dati raccolti dagli addotti

Abbiamo una notevole quantità di prove accumulate dai rapimenti femminili che dimostrano che queste ultime subiscono un’inseminazione artificiale. Questi eventi hanno portato a gravidanze documentate da test eseguiti dai ginecologi. In caso di perdita di sangue dovuta a queste gravidanze, il medico di solito esegue una scansione con gli ultrasuoni (ecografia di prova per verificare la gravidanza all’interno dell’utero) per escludere un aborto spontaneo (fallimento della gravidanza). Il test è in grado di rilevare una gravidanza già dopo cinque settimane. Così, la gravidanza può essere confermata con due diversi test ginecologici. Va detto che il governo usa gli addotti per raccogliere la maggior parte dei dati di cui sopra e di seguito con l’ausilio di normali medici, senza che il paziente sappia nulla, e nella maggior parte dei casi i medici sanno molto poco, e se mai qualcuno dei medici voglia denunciare tali fatti viene minacciato della revoca delle proprie licenze in modo permanente.

I casi che abbiamo analizzato sono vittime di un rapimento alieno, di solito quando la gravidanza raggiunge circa 8 a 10 settimane avviene un recupero e/o la rimozione del feto dagli alieni. La donna in questo periodo può subire delle perdite di sangue, ma può anche non avvenire. La cosa sconcertante è che riescono a rimuovere il feto intatto senza causare la morte o lesioni all’embrione.

Non sappiamo come facciano a far sviluppare il feto estratto. Tuttavia, abbiamo il sospetto che adottino un certo tipo di simulazione della crescita intrauterina, probabilmente dentro un’incubatrice, o forse viene utilizzato un alieno ibrido femmina il cui ruolo è quello di agire come un tipo di madre surrogata. Le tecniche per re-impiantare l’embrione sono molto difficili per le nostre tecnologie mediche di oggi.

Diverse combinazioni alternative possono essere speculate con l’inseminazione artificiale delle donne rapite:

  1. Sperma alieno più ovuli femminili
  2. Sperma maschile, più ovuli femminili, (in questo caso gli alieni scelgono un particolare tipo di maschio).
  3. Sperma di maschio ibrido, (combinazione di entrambi A e B) più ovuli femminili.

NOTA: Gli ovuli umani femminili sono evidentemente necessari in tutti i casi.

Ibridazione – Essi sostengono che la prova della nostra ibridazione sta nel fattore RH.

Tuttavia, sappiamo che questa specie di alieni tende a mentire.

Il nostro codice genetico è sotto assedio.

Concentrandosi sulle procedure ginecologiche e riproduttive che sono state effettuate sugli addotti, dobbiamo arrivare a credere fermamente che sia avvenuto un qualche tipo di manipolazione genetica all’interno delle diverse generazioni di ogni famiglia. Si cercherà di essere più chiari possibili utilizzando un po’ di terminologia medica.

La manipolazione genetica avviene agendo sull’Acido Desossiribonucleico (DNA), le molecole delle cellule dei geni umani. Questi geni controllano la riproduzione e le funzioni giornaliere di tutte le cellule. È stato stimato che ci sono probabilmente dai 30.000 a 400.000 geni essenziali nelle cellule umane, assemblati in schiere lineari lunghe che insieme con certe proteine ​​formano strutture astiformi note come cromosomi. Questi cromosomi attraverso tecniche complicate vengono alterati a certi individui, verrà quindi analizzato il cariotipo.

Crediamo che gli alieni stiano manipolando i codici genetici lavorando sui cromosomi e i cariotipi.


È interessante notare il punto in cui si trovano le cicatrici residue sui corpi addotti. Ora vorrei porre una nuova interpretazione delle prove trovate nella nostra continua ricerca di rapiti. Molte cicatrici si trovano sopra la tibia e l’osso dell’anca, che sono le aree comuni per l’ottenimento di campioni di midollo osseo e/o aspirazioni.

Semplicemente parlando, il midollo osseo produce i globuli rossi nel nostro corpo ed è significativo, a nostro parere, che attraverso il midollo osseo dell’uomo e il sangue sia possibile studiare il modello di cromosoma.

Considerando questi fattori abbiamo fatto delle ipotesi. Il midollo osseo, essenzialmente di tutte le ossa nella struttura scheletrica umana, produce globuli rossi fino a quando una persona non raggiunge i 5 o 6 anni. Il midollo delle ossa lunghe, ossa delle braccia e tibie, diventa abbastanza grasso e non produce più globuli rossi dopo i vent’anni.

Quindi, dopo una certa età, i globuli rossi vengono maggiormente prodotti nel midollo osseo situato in alcune aree come le vertebre (colonna vertebrale), lo sterno (petto), le costole e le ossa dell’anca. Le ossa degli anziani ovviamente diventano meno produttive.

Questo significa che le prime esperienze (per quanto riguarda l’interesse genetico da parte degli alieni) avvengono già in tenera età, tra i 5 ai 20 anni. Sulla base di queste osservazioni siamo probabilmente di fronte a due importanti fasi di una vita a cui vanno incontro i rapiti:

Fase Pre-Adolescenziale

I primi campioni di sangue, le aspirazioni di midollo osseo e campioni di tessuto, vengono prelevati tra le età di cinque e venti anni. Questa sarebbe la struttura di tempo per specifici studi genetici sui cromosomi dei rapiti e per verificare se un determinato modello è coerente all’interno di una famiglia particolare. Durante questo periodo vengono inseriti un certo tipo di impianti che serviranno a raggiungere in futuro il prescelto. Alcuni di questi individui possono essere rapiti nuovamente, a causa di un malfunzionamento di un impianto o per una riconferma su alcune informazioni genetiche.

Fase Adulta

Analizzando i dati stiamo osservando che allo stato attuale sembra che i rapiti stanno subendo una qualche forma di sfruttamento genetico, una realizzazione o una manipolazione, del codice genetico. Questo è quello che accade più di frequente, osservando i rapimenti documentati, come le tecniche di inseminazione artificiale che si prolungano su alcuni rapiti per parecchi anni.

  • Forse, a modo loro, se si vuole credere nella teoria dei “Fratelli dello Spazio”, alcuni alieni starebbero lavorando meticolosamente, metodicamente e clinicamente per ristrutturare la razza umana attraverso procedure di manipolazione genetica, in modo che una volta progettati al meglio potremmo risolvere ad esempio, possibili problemi che potremmo avere in futuro, a differenza di altri che intervengono in modo più diretto nei nostri affari mondiali.
  • Forse c’è uno studio in corso sulla razza umana per ragioni note solo agli alieni, che stanno eseguendo un determinato programma.
  • Oppure si potrebbe considerare la possibilità che alcuni alieni siano su questo pianeta semplicemente per scopi scientifici. Studiano i pianeti tecnologicamente meno avanzati.

Ma tutto questo è solo teoria e non è da escludere che possano esistere altre possibilità.

Un nuovo movimento eugenetico è sorto recentemente nel sud della California. L’eugenetica è la scienza che si occupa del perfezionamento della specie umana attraverso selezioni artificiali operate tramite la promozione dei caratteri fisici e mentali ritenuti positivi, o eugenici (eugenetica positiva), e la rimozione di quelli negativi, o disgenici (eugenetica negativa).

Questo movimento eugenetico può essere positivo o negativo. Tuttavia, riteniamo che nel complesso si tratta di una questione molto emotiva con implicazioni che potrebbero avere a che fare con la famosa “agenda aliena”.

Rating: 5.0. From 11 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
3
loading...

1 COMMENTO

  1. Buon giorno 😀 sperando di non andare contro le regole del sito vi invito a leggere il nuovo libro di Angel Jeanne “Prendiamo coscienza degli Alieni imparando a riconoscerli”, qui troverete il link per il formato e-book:
    Prendiamo Coscienza degli ALIENI, imparando a riconoscerli
    Qui non si tratta se gli alieni esistono o meno, qui si parla di come gli alieni oscuri ci stanno manipolando e come noi Esseri Umani dobbiamo difenderci. E’ questo il pensiero dell’autrice, Angel Jeanne che ha dedicato tre libri profondi e intensi a questo tema così pieno di mistero. Eppure, lei saprà travolgerti e farti riconoscere la verità in quel che dice, nelle tue stesse esperienze che non hai mai voluto rivelare a nessuno. Lei lo ha fatto, raccontando esperienze terrificanti, ma anche quelle piene di gioia. Un via all’evoluzione, un urlo alla ribellione contro gli alieni che ci rapiscono e ci manipolano, un ruggito verso tutti coloro che permettono che questo avvenga. All’interno sono presenti foto reali di chip alieni (quindi vere e proprie prove!) e identikit delle più importanti razze aliene, comprese di illustrazioni.

LASCIA UN COMMENTO