Alieni: Progetto segreto e Blue Planet Project

Avete mai sentito parlare del Blue Planet Project?

E’ un documento scritto segretamente da uno, o più scienziati coinvolti in un vecchio programma top secret statunitense.

Purtroppo è disponibile solo in lingua inglese, perché è stato messo a disposizione solo per i cittadini degli Stati Uniti d’America, visto che i seguenti studi e progetti di cui parla questo documento sono esclusivamente statunitensi. E’ facilmente reperibile in pdf e data la sua importanza ho deciso di tradurre per quanto mi sia possibile le pagine più interessanti. Quello che leggerete in questo documento potrebbe lasciarvi perplessi, tanto che, chi si è occupato di scrivere questo “diario” scientifico avverte di fare attenzione a non lasciarlo leggere ai minori o chiunque sia suscettibile a certi argomenti.

Vi chiederete, è che ci sarà mai scritto in questo documento/diario?

Il documento comprende appunti scientifici e descrizioni dettagliate su altre razze più o meno umanoidi provenienti da altri pianeti e galassie, sono state contate circa 160 differenti specie o razze di alieni. Ma comprende anche una descrizione dettagliata sui progetti segreti  umano alieni, tecnologie e rapimenti, comprese le lingue o simboli alieni recuperati dai vari UFO crash e scambi di informazioni.

blue-planet-projectIl seguente documento “Blue Planet Project” comincia così:

Nel seguente documento sono state trascritte le note personali, considerate il diario scientifico, di uno scienziato il quale fu contrattato dal governo per studiare i luoghi degli incidenti (crash) dei velivoli di appartenenza extraterrestre o di origine sconosciuta. Interrogando le forme di vita aliene catturate, studiando e raccogliendo tutti i dati.

Questo individuo è stato scoperto per aver conservato e mantenuto tali note personali e di conseguenza è stato escluso dal programma. L’uomo è riuscito a scappare dalla morsa del governo, vivendo in clandestinità fuori dal suo paese.

Tutto quello che è scritto in questo testo, comprende oltre 30 anni di lavoro. Lo scienziato fu scoperto nel 1990 e da lì in poi ha fatto perdere le sue tracce.

Sono state modificate le sue note personali, solo quando è stato necessario per rendere più leggibile il documento.


La lettura di questo documento potrebbe disturbare, dati i fatti “reali” che si potranno leggere. Ma queste informazioni devono essere disponibili all’umanità. Si sconsiglia la lettura ai minori o le persone suscettibili.

In questo momento, al meglio dei dati che abbiamo a disposizione, siamo a conoscenza di almeno 160 specie o razze di alieni di diverse galassie, stelle e pianeti che abbiamo incontrato. Troverete tutti i dati raccolti che sono stati messi a disposizione dal 1990. Alcune di queste razze non le abbiamo ancora incontrate, ma non tarderà molto tempo.

Nota – Questo documento è il presunto risultato delle azioni di uno o più scienziati che lo hanno creato in segreto, un notebook non autorizzato nel quale è stato documentato il loro coinvolgimento in un programma Top Secret del governo. Le pubblicazioni del governo e le informazioni ottenute mediante l’uso di fondi pubblici per imposte non possono essere soggetti a copyright, pertanto questo documento è rilasciato al pubblico dominio per i cittadini degli Stati Uniti d’America.

Per rendere più scorrevole la lettura ho deciso di dividerla per argomento.

In realtà sarebbe da tradurre dall’inizio, ma è un lavorone, e mi sento di tralasciare la prima parte che tratta le varie gerarchie governative e private che sono al comando, tra cui i vari governi segreti. Salto questa parte perché anche se è in lingua inglese, i nomi si capiscono e più o meno chi è interessato si può fare un’idea.

Comunque cercherò di tradurre il più possibile, vista l’importanza delle informazioni.

Quindi, vado oltre, e passo direttamente ad alcuni dei progetti segreti:

– Progetto Aquarius –

  • Progetto Pla To: (Nome in codice: Aquarius) originariamente istituito come parte del progetto SIGN nel 1954, il suo scopo era quello di stabilire Relazioni Diplomatiche con gli Alieni. Questo progetto comprendeva lo scambio di tecnologia aliena in cambio della segretezza riguardo la loro presenza che coinvolgeva i loro affari. Gli alieni accettarono scambiando informazioni con gli esseri umani su base periodica. Questo progetto continua in un sito nel New Mexico.
  • Progetto Sigma: (Nome in codice: Acquarius) originariamente istituito come parte del progetto SIGN nel 1954. Divenne un progetto separato nel 1976. Lo scopo era riuscire a stabilire un qualche tipo di comunicazione con gli alieni. Questo progetto ha avuto un esito positivo. Nel 1959, gli Stati Uniti riuscirono a stabilire comunicazioni primitive con gli alieni. Il 25 aprile del 1964 un Ufficiale di Intelligence USAF è riuscito a mettersi in contatto con un aliena, a Mollomar Air Force Base, in Nuovo Messico. Il contatto è durato per circa 8 ore, dopo diversi tentativi di metodi di comunicazione, l’Intelligence Ufficiale è riuscita a scambiare alcune informazioni basilari di provenienza aliena. Questo progetto prosegue in New Mexico.
  • Progetto Redught: (Nome in codice: Grudge) Originariamente fondato nel 1954. Lo scopo del progetto era quello di testare un mezzo alieno recuperato. I primi tentativi hanno provocato la distruzione del mezzo e la morte del pilota. Questo progetto è stato ripreso nel 1972, e continua ancora oggi nel Nevada.
  • Progetto Snowbird: (Nome in codice: Redlight) Originariamente fondato nel 1954. Il suo scopo era quello di sviluppare, utilizzando la retro-ingegneria, un “disco volante” pilotabile da una persona. Questo progetto ha avuto un esito positivo, è stato costruito un disco volante ed è stato mostrato alla stampa. Il vero scopo di questo progetto era quello di distogliere l’attenzione del pubblico riguardo gli avvistamenti UFO, spiegando che erano prototipi di mezzi militari “terrestri”, così da poter proseguire indisturbati con il progetto Redlight.

– Progetto Majic –

  1. Sigma è il progetto che per primo stabilì comunicazioni con gli alieni ed è ancora responsabile per le comunicazioni.
  2. Plato è il progetto responsabile per le Relazioni Diplomatiche con gli alieni. Questo progetto assicurò un trattato formale con gli alieni. Le condizioni erano che gli alieni ci avrebbero dato “al nostro governo” (si parla di Stati Uniti d’America ovviamente) la tecnologia, e non avrebbero interferito nella nostra storia. In cambio abbiamo concordato di mantenere segreta la loro presenza sulla Terra, e di non interferire in alcun modo con le loro azioni, per consentire loro di rapire gli esseri umani e gli animali. Gli alieni hanno deciso di fornire (MJ-12) una lista di rapiti su base periodica, così da poter essere coperti dal governo, per i loro esperimenti sui rapiti.
  3. Aquarius è il progetto che ha compilato la storia della presenza aliena sulla Terra e l’interazione nell’Homo Sapiens.
  4. Garnet è il progetto responsabile per il controllo di tutte le informazioni e la documentazione relative ai soggetti alieni e la responsabilità delle loro informazioni e documenti.
  5. Pluto è un progetto responsabile della valutazione di tutte le informazioni UFO e IAC appartenenti alla tecnologia spaziale.
  6. Pounce è un progetto creato con lo scopo di recuperare tutti i mezzi alieni abbattuti e/o schiantati. Questo progetto e stato coperto e mascherato grazie ad un vero sforzo, fornendo false testimonianze, quando necessario. Tutte queste coperture hanno avuto successo sia nel passato che al presente.
  7. NRO è la National Organization Recon situata a Fort Carson, Colorado. E’ responsabile per la sicurezza su tutte le imbarcazioni spazio/aliene connesse ai progetti.
  8. Rating: 3.5. From 101 votes.
    Please wait...

    Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
    * Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

    1
    2
    loading...

6 COMMENTI

  1. Io personalmente credo di aver assistito a due avvistamenti di cui mi sono reso conto; il primo era quando, tornando a casa, verso le due del pomeriggio, in macchina con mio fratello e mia madre lei vide in alto nel cielo un disco volante fermo sopra un vecchio edificio, per mia sfortuna e di mio fratello noi non lo abbiamo visto in quel momento pur avendo fatto il giro dell’edificio ma il disco, allora ci rinunciammo e tornammo a casa, appena arrivati io vidi un disco volante bianco e circolare nel cielo mentre si muoveva molto lentamente, allora lo feci notare e mia madre disse che era quello che lei aveva avvistato poco tempo prima, di scatto feci per prendere lo Smart phone ma in quell’attimo l’oggetto nel cielo sparì e noi, perplessi e un po’ spaventati tornammo a casa. Del secondo avvistamento ne parlerò dopo

  2. Io non pretendo assolutamente di essere creduto, pur avendo visto in pieno giorno nel 1992 una di quelle incredibili macchine circolari, colore canna di fucile, in modo inequivocabile:solo chi avvista personalmente, comincera’ad interessarsi, perche la cosa e troppo fuori dai nostri schemi abituali di vita e tentare di convincere le persone, in altre faccende affacendate a mio parere e inutile e controproducente allo stato attuale delle cose.
    Solo la verita’ufficiale potra’risolvere il problema per tutti, non ci resta che aspettarla.!!!!!!!


    Personalmente non ho mai avuto la fortuna di vedere un “disco volante”, però so cosa si prova. Hai perfettamente ragione, fintantoché l’esperienza (fenomeno) non la si vive sulla propria pelle, o meglio, non siamo testimoni diretti di questi straordinari avvistamenti, ci si limita ad assecondare la persona che lo racconta (nella migliore delle ipotesi).

    Però di sfere luminose ne ho viste più di una e anche di giorno verso le 15:00 -15:30. In un paio di occasioni le ho fatte notare ad amici, ed è stato interessante osservare la faccia stupita (forse perplessa) di certe persone che non sanno cosa stanno osservando, ma “è lì”. Queste strane sfere luminose che non sono ancora stato in grado di comprendere le trovo molto interessanti perché a volte compiono movimenti molto strani, si comportano come se fossero “sentinelle”, o come farebbe un drone che ispeziona una determinata zona. Nella maggior parte dei casi le ho viste sfrecciare attraversando il cielo in pochi minuti forse 2-3 al massimo coprendo grosse distanze. Credo che la velocità potrei paragonarla ad un caccia, con la sola differenza che non emettono alcun rumore, sono di forma circolare e completamente bianche (di solito).

    Ne ho viste anche di rosse/arancione. Mi è capitato due volte; una in pieno giorno ed era insieme ad una sfera luminosa bianca (l’abbiamo vista in 4 persone, in realtà 3, una porta gli occhiali). Un’altra l’ho vista in piena notte e si muoveva lentamente, questa però non attraversava il cielo, sembrava ispezionare una zona industriale dove c’era anche un inceneritore ancora in costruzione. Non so se era un caso, o fosse veramente interessata a quell’inceneritore, fatto sta che come è apparsa, e sparita. E’ a dir poco incredibile assistere a certi fenomeni, a volte ci si rimane di stucco. Ti domandi cosa ho visto? Come ha fatto a sparire da un momento all’altro? Ricordo che quella volta (sfera rossa/arancio) sono andato di corsa a cercare il mio smartphone, ho provato ad inquadrare questo fenomeno ma non si vedeva nulla. Era a circa 2-3 chilometri, non di più.

    Quando sai di essere mentalmente sano ti riesce difficile negare l’evidenza. Certo, non so dare una spiegazione a certi fenomeni, però di tanto in tanto capita di vederli con i propri occhi. Sono convinto che se mi metto ad osservare il cielo per qualche ora, vedrò passarne qualcuno. Da un paio di anni ho perso quest’abitudine, perché ho capito che non ci si può far nulla. Potrei attrezzarmi e scattare delle foto, filmarle, ma per cosa? Nessuno è in grado di dare una spiegazione. La maggior parte delle persone dirà che si tratta di qualche strano aereo. 😉 Non ho voglia di sentirmi certe risposte, ne ho la nausea. So che si tratta di un fenomeno reale e stop! Ognuno si senta libero di pensare ciò che vuole.

    Tuttavia, credo si tratti di una sorta di sonda la quale emette una luce protettiva che fa da scudo, probabilmente per i radar. E’ chiaro che si tratta di una tecnologia avanzata, non so se è aliena (extraterrestre) ma è sicuramente avanzata.

    Per i dischi volanti, come dicevo, non ho alcuna testimonianza diretta e mi piacerebbe vederne 1 dal vivo.

  3. Debbono nascondere tutto. Il rischio più grande lo corre il Vaticano, se un giorno la gente scopre che non ci ha creato Dio sono cazzi amari per loro

  4. Sarà pur vero.. ma riescono a far passare “il tutto” come una burla, per paura del panico generale, e ci riescono. Francamente sono convinto che tutto è vero. E’ nauseante vedere come viene screditato quanto è testimoniato dai pochi che in qualche modo sono venuti in contatto con qualche avvistamento o addirittura contatto.


    Lasciamoli fare, tanto pian piano sta saltando fuori una buona parte della verità. Se pensiamo che fino a 5-10 anni fa le persone (la maggior parte) credevano a stento negli UFO mentre oggi si parla di razze aliene, non 1 ma decine, centinaia.

    Fortunatamente le scoperte astronomiche sono di aiuto, grazie soprattutto, alla missione Kepler (Telescopio) che da solo è riuscito ad identificare, stando agli ultimi dati rilasciati: 1.743 pianeti extrasolari confermati, 452 sistemi con stellari con almeno due pianeti e 4.229 pianeti extrasolari candidati, in attesa di conferma.

    Fonte: Missione Kepler

    Ci sono troppo pianeti e sistemi stellari intorno a noi e sarebbe ora che gli ottusi la smettessero di pensare “ancora oggi nel 2014” che non esistono altre civiltà al di fuori della Terra.

    Esistono troppe prove, sparse in giro per il mondo, i governi possono mentire fino ad un certo punto, ma un giorno saranno costretti ad ammettere che la storia andrebbe riscritta.

    Non devi preoccuparti di ciò che non ammettono i governi, io non ho bisogno di essere convinto da nessuno, non preoccuparti, gli altri, un giorno comprenderanno, tutto ha un suo corso (il tempo cambierà le mentalità).

    Come avrai potuto vedere, in TV cominciano a trasmettere documentari, o mini serie che parlano di alieni, anni fa ste robe non esistevano, nessuno avrebbe avuto il coraggio di parlare di certi argomenti. Se lo fanno oggi, è perché c’è una grande richiesta, la gente vuole conoscere la verità, si è stancata di tenere gli occhi bendati.

    Ovviamente gran parte di queste mini serie sono manipolate, tuttavia, contengono un minimo di verità, ed è già qualcosa.

LASCIA UN COMMENTO