Alieni: Progetto segreto e Blue Planet Project

Alieni: Progetto segreto e Blue Planet Project

Avete mai sentito parlare del Blue Planet Project?

E’ un documento scritto segretamente da uno, o più scienziati coinvolti in un vecchio programma top secret statunitense.

Purtroppo è disponibile solo in lingua inglese, perché è stato messo a disposizione solo per i cittadini degli Stati Uniti d’America, visto che i seguenti studi e progetti di cui parla questo documento sono esclusivamente statunitensi. E’ facilmente reperibile in pdf e data la sua importanza ho deciso di tradurre per quanto mi sia possibile le pagine più interessanti. Quello che leggerete in questo documento potrebbe lasciarvi perplessi, tanto che, chi si è occupato di scrivere questo “diario” scientifico avverte di fare attenzione a non lasciarlo leggere ai minori o chiunque sia suscettibile a certi argomenti.

Vi chiederete, è che ci sarà mai scritto in questo documento/diario?

Il documento comprende appunti scientifici e descrizioni dettagliate su altre razze più o meno umanoidi provenienti da altri pianeti e galassie, sono state contate circa 160 differenti specie o razze di alieni. Ma comprende anche una descrizione dettagliata sui progetti segreti  umano alieni, tecnologie e rapimenti, comprese le lingue o simboli alieni recuperati dai vari UFO crash e scambi di informazioni.

blue-planet-projectIl seguente documento “Blue Planet Project” comincia così:

Nel seguente documento sono state trascritte le note personali, considerate il diario scientifico, di uno scienziato il quale fu contrattato dal governo per studiare i luoghi degli incidenti (crash) dei velivoli di appartenenza extraterrestre o di origine sconosciuta. Interrogando le forme di vita aliene catturate, studiando e raccogliendo tutti i dati.

Questo individuo è stato scoperto per aver conservato e mantenuto tali note personali e di conseguenza è stato escluso dal programma. L’uomo è riuscito a scappare dalla morsa del governo, vivendo in clandestinità fuori dal suo paese.

Tutto quello che è scritto in questo testo, comprende oltre 30 anni di lavoro. Lo scienziato fu scoperto nel 1990 e da lì in poi ha fatto perdere le sue tracce.

Sono state modificate le sue note personali, solo quando è stato necessario per rendere più leggibile il documento.

La lettura di questo documento potrebbe disturbare, dati i fatti “reali” che si potranno leggere. Ma queste informazioni devono essere disponibili all’umanità. Si sconsiglia la lettura ai minori o le persone suscettibili.

In questo momento, al meglio dei dati che abbiamo a disposizione, siamo a conoscenza di almeno 160 specie o razze di alieni di diverse galassie, stelle e pianeti che abbiamo incontrato. Troverete tutti i dati raccolti che sono stati messi a disposizione dal 1990. Alcune di queste razze non le abbiamo ancora incontrate, ma non tarderà molto tempo.

Nota – Questo documento è il presunto risultato delle azioni di uno o più scienziati che lo hanno creato in segreto, un notebook non autorizzato nel quale è stato documentato il loro coinvolgimento in un programma Top Secret del governo. Le pubblicazioni del governo e le informazioni ottenute mediante l’uso di fondi pubblici per imposte non possono essere soggetti a copyright, pertanto questo documento è rilasciato al pubblico dominio per i cittadini degli Stati Uniti d’America.

Per rendere più scorrevole la lettura ho deciso di dividerla per argomento.

In realtà sarebbe da tradurre dall’inizio, ma è un lavorone, e mi sento di tralasciare la prima parte che tratta le varie gerarchie governative e private che sono al comando, tra cui i vari governi segreti. Salto questa parte perché anche se è in lingua inglese, i nomi si capiscono e più o meno chi è interessato si può fare un’idea.

Comunque cercherò di tradurre il più possibile, vista l’importanza delle informazioni.

Quindi, vado oltre, e passo direttamente ad alcuni dei progetti segreti:

– Progetto Aquarius –

  • Progetto Pla To: (Nome in codice: Aquarius) originariamente istituito come parte del progetto SIGN nel 1954, il suo scopo era quello di stabilire Relazioni Diplomatiche con gli Alieni. Questo progetto comprendeva lo scambio di tecnologia aliena in cambio della segretezza riguardo la loro presenza che coinvolgeva i loro affari. Gli alieni accettarono scambiando informazioni con gli esseri umani su base periodica. Questo progetto continua in un sito nel New Mexico.
  • Progetto Sigma: (Nome in codice: Acquarius) originariamente istituito come parte del progetto SIGN nel 1954. Divenne un progetto separato nel 1976. Lo scopo era riuscire a stabilire un qualche tipo di comunicazione con gli alieni. Questo progetto ha avuto un esito positivo. Nel 1959, gli Stati Uniti riuscirono a stabilire comunicazioni primitive con gli alieni. Il 25 aprile del 1964 un Ufficiale di Intelligence USAF è riuscito a mettersi in contatto con un aliena, a Mollomar Air Force Base, in Nuovo Messico. Il contatto è durato per circa 8 ore, dopo diversi tentativi di metodi di comunicazione, l’Intelligence Ufficiale è riuscita a scambiare alcune informazioni basilari di provenienza aliena. Questo progetto prosegue in New Mexico.
  • Progetto Redught: (Nome in codice: Grudge) Originariamente fondato nel 1954. Lo scopo del progetto era quello di testare un mezzo alieno recuperato. I primi tentativi hanno provocato la distruzione del mezzo e la morte del pilota. Questo progetto è stato ripreso nel 1972, e continua ancora oggi nel Nevada.
  • Progetto Snowbird: (Nome in codice: Redlight) Originariamente fondato nel 1954. Il suo scopo era quello di sviluppare, utilizzando la retro-ingegneria, un “disco volante” pilotabile da una persona. Questo progetto ha avuto un esito positivo, è stato costruito un disco volante ed è stato mostrato alla stampa. Il vero scopo di questo progetto era quello di distogliere l’attenzione del pubblico riguardo gli avvistamenti UFO, spiegando che erano prototipi di mezzi militari “terrestri”, così da poter proseguire indisturbati con il progetto Redlight.

– Progetto Majic –

  1. Sigma è il progetto che per primo stabilì comunicazioni con gli alieni ed è ancora responsabile per le comunicazioni.
  2. Plato è il progetto responsabile per le Relazioni Diplomatiche con gli alieni. Questo progetto assicurò un trattato formale con gli alieni. Le condizioni erano che gli alieni ci avrebbero dato “al nostro governo” (si parla di Stati Uniti d’America ovviamente) la tecnologia, e non avrebbero interferito nella nostra storia. In cambio abbiamo concordato di mantenere segreta la loro presenza sulla Terra, e di non interferire in alcun modo con le loro azioni, per consentire loro di rapire gli esseri umani e gli animali. Gli alieni hanno deciso di fornire (MJ-12) una lista di rapiti su base periodica, così da poter essere coperti dal governo, per i loro esperimenti sui rapiti.
  3. Aquarius è il progetto che ha compilato la storia della presenza aliena sulla Terra e l’interazione nell’Homo Sapiens.
  4. Garnet è il progetto responsabile per il controllo di tutte le informazioni e la documentazione relative ai soggetti alieni e la responsabilità delle loro informazioni e documenti.
  5. Pluto è un progetto responsabile della valutazione di tutte le informazioni UFO e IAC appartenenti alla tecnologia spaziale.
  6. Pounce è un progetto creato con lo scopo di recuperare tutti i mezzi alieni abbattuti e/o schiantati. Questo progetto e stato coperto e mascherato grazie ad un vero sforzo, fornendo false testimonianze, quando necessario. Tutte queste coperture hanno avuto successo sia nel passato che al presente.
  7. NRO è la National Organization Recon situata a Fort Carson, Colorado. E’ responsabile per la sicurezza su tutte le imbarcazioni spazio/aliene connesse ai progetti.
  8. Delta è la designazione del braccio specifico della NRO, è particolarmente addestrata ed incaricata per la sicurezza di tutti i progetti MAJIC. E’ un team di sicurezza e di task force della NRO, specialmente addestrati per occuparsi sui progetti che hanno il compito di gestire la sicurezza aliena sulla Luna (ha anche il nome in codice: “Men in Black”). Questo progetto è ancora in corso.
  9. Blue Team è il primo progetto responsabile della reazione e/o il recupero dei veicoli alieni abbattuti e/o schiantati. Questo è stato un progetto statunitense della Air Force Material Command.
  10. Sign è il secondo progetto responsabile per la raccolta di intelligence, e determinava quando una presenza aliena costituiva una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Sign ha assorbito il progetto Blue Team. Questo è stato un progetto della Air Force e della CIA.
  11. Redlight è stato un progetto avente lo scopo di testare i velivoli alieni recuperati. Questo progetto fu rinviato dopo aver provocato la distruzione di un velivolo e la morte di un pilota. Il seguente progetto è stato realizzato presso l’Area 51, Groom Lake, (Dreamland) nel Nevada. Il Progetto Redlight è stato ripreso nel 1972. Questo progetto è riuscito solo parzialmente. Redlight è il responsabile degli avvistamenti di elicotteri neri che scortano gli UFO. Questo progetto è in corso presso l’Area 51 in Nevada.
  12. Snowbird è stato istituito come una baia per il progetto Redlight. Un disco volante è stato costruito utilizzando tecnologia convenzionale. Successivamente fu presentato alla stampa, il velivolo è stato anche provato in pubblico in varie occasioni. Lo scopo era quello di dare una spiegazione su tutti gli avvistamenti comprese le luci rosse. Questa è stata una operazione di disinformazione che ha avuto molto successo. Questo progetto viene attivato solo in caso di necessità. L’inganno non è stato utilizzato per molti anni.
  13. Blue Book era un progetto della US Air Force, si occupava di UFO, e raccolta d’intelligenza aliena, e si occupava anche di disinformazione. Questo progetto è stato terminato e le sue informazioni, e funzioni raccolte, sono state assorbite dal progetto Aquarius. Un rapporto riservato denominato “Grudge/Blue Book, Rapporto numero 13°, è l’unica informazione significativa derivata dal progetto, e non è disponibile al pubblico, (da quello che ho potuto leggere da altre fonti, in questo rapporto numero 13°, si parlava di tutto quello che accadeva all’interno di Grudge).

 

Continua a leggere la 2 parte (Se preferisci puoi scaricare la versione di Blue Planet Project in pdf)

(Come visualizzarlo o scaricarlo)info-pdf


loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore