Andromediani, Pleiadiani e Draconiani, secondo il contattista Alex Collier

Gli umani della Terra: L’unica razza che uccide i suoi simili

L’altro problema che si è evoluto da ciò, influisce sulle razze extraterrestri umane benevole. Molte delle razze sono pure, si riproducono solo con esseri della stessa razza. Tuttavia, col tempo sono avvenuti molti incroci fra diverse razze e questo influisce sul codice genetico.

A quanto pare, i Pleiadiani sperimenteranno questo cambio genetico tra 172 anni lineari della Terra. Per la prima volta in centinaia di migliaia di anni, cominceranno a vedere malformazioni congenite.  Secondo gli Andromediani solo una razza è in grado di risolvere questo problema. Loro affermano che quella razza siamo noi.

Sembra che vogliano farci una proposta dove ci verrà chiesto di donare alcuni dei nostri geni. Ma non possono avvicinarsi di molto a noi terrestri, in questo momento per via della nostra frequenza vibratoria.

Non possono utilizzare la nostra genetica perché sentono la vibrazione della paura, un’emozione per loro sconosciuta. La prima volta che personalmente entrai in una delle loro navi, un gruppo dei loro bambini si mise a correre allontanandosi da me. Loro sapevano che ero un terrestre.

Dovete sapere che noi umani terrestri abbiamo una brutta reputazione tra le altre razze benevole, perché siamo l’unica razza della galassia che si uccide a vicenda, che si rivolta contro gli stessi fratelli, sorelle, padri e madri. Noi siamo l’unica razza a permettere che qualcuno viva nella povertà. Noi siamo quelli che permettono ad altri membri simili di morire di fame, di non avere una casa, di vendere persone come schiave, e altre cattiverie. Non è bello quando altri esseri ti vedono in questo modo.

Loro semplicemente, non capiscono perché ci comportiamo in questo modo. Se siamo stati manipolati per via di un sistema di credenze, per quale motivo continuiamo a sostenerlo?

pleiadiani andromediani e draconiani

Credere o non credere: Questa è la domanda

Sapete, una delle domande che ho posto a questi esseri così saggi e antichi (vivendo su altri livelli dimensionali), riguarda le religioni che hanno influito la storia del nostro pianeta. Morenae è un essere davvero saggio e adotta un sistema unico per farmi riflettere su determinate domande. Una delle sue risposte fu: “Non è importante ciò che si crede, ma perché lo si crede”.

Ho cominciato a riflettere su alcune delle sue risposte e sono arrivato alla conclusione che (parlando di me stesso) le mie credenze non provengono da “me” ma sono frutto di un sistema di credenze che mi è stato inculcato dal sistema. A questo punto mi domando, se il mio modo di pensare sia giusto o meno?

Vi assicuro che ciò che provavo nel restare vicino a questi esseri così diversi era un sentimento forte. Una volta ebbi un contatto con loro e quando arrivò il momento per me di ritornare sulla Terra, ho cominciato a sentirmi depresso, non volevo più tornare, è quando mi riportarono indietro mi sentii disgustato.

Mentre mi allontanavo, Vissaeus mi guardò dicendomi: “Alex, l’amore che reprimi non è altro che il dolore che porti dentro”. Non passa giorno senza che il mio pensiero ricada su quella frase. In un’altra situazione mentre parlavo con Morenae egli mi chiese: “Alex, quando vivi una relazione, da dove proviene l’amore?”

“Ciò che senti per la tua famiglia, ciò che senti per l’universo, da dove credi che provenga questo amore?”

La risposta era per me ovvia, gli risposi “da me stesso”. A quel punto lui mi guardò dicendomi che se fosse vero quello che pensavo, non avrei dovuto soffrire di carenza di amore. Questo, lui percepiva in me.

Tali risposte servivano a farmi capire che in sostanza, tutto è un sistema di credenze, come la famosa frase che lui stesso disse: “Non è importante ciò che si crede, ma perché lo si crede”.

Lo spazio è un luogo dove ci si può realmente guardare in faccia


Gli Andromediani chiamano questo universo coscienza. Loro dicono che la coscienza è lo spazio che noi creiamo per evolverci. Detto in altre parole, per continuare ad evolverci, dobbiamo creare uno spazio dove poterlo fare.

Esiste una fisicità in ogni dimensione. Nella quinta dimensione è molto diversa da quella che abbiamo creato qui, ma è comunque ancora una fisicità.

La storia: più un cerchio che una spirale

Vorrei tornare indietro nel tempo per qualche minuto, perché voglio dimostrare quello che era il nostro passato e ciò che è oggi.

La storia si ripete fino a quando non decidiamo di rompere il ciclo, se osserviamo la nostra storia noteremo che si ripete ne abbiamo esempio con gli egiziani, i sumeri, i babilonesi, la mitologia greca, etc.

Nei tempi antichi erano presenti gli dèi. La mitologia è piena di storie sugli dèi, in lotta tra di loro che sposano le figlie degli uomini, etc. In tutta la letteratura antica sono presenti storie simili. Gli dèi in sostanza, prima di andarsene da dove erano arrivati, da qualche parte della galassia, consentivano di alterare in qualche modo la loro progenie lasciando qui sulla Terra un semi-dio. Questo è ciò che se ne deduce sfogliando la letteratura mitologica.

Tuttavia, sembrerebbe che i re non erano molto d’accordo con questi miscugli con la “gente comune”, a loro interessava principalmente accumulare ricchezze mentre l’esercito manteneva l’ordine fra i popoli. E sempre andato tutto in questo modo.

Forse potrebbe aiutarvi leggere qualche libro di Sitchin, o “La più grande storia mai raccontata” (The Greatest Story Never Told) di Lana Cantrell, anche se credo sia difficile trovare quest’ultimo. O ancora, “Gli Dei dell’Edén” (The Goods of Eden) di William Branmley, questo è tutto materiale documentato.

Le cose cambiano, ma rimangono simili

Oggi ci ritroviamo fondamentalmente nella stessa situazione. Gli alieni sono ancora qui. I nomi e le facce cambiano, ma la mentalità è rimasta invariata – controllo, controllo, controllo. La differenza con i nostri tempi con quelli delle antiche sono quasi minime, una volta c’erano i faraoni oggi abbiamo presidenti, ministri e re.

In termini di sacerdozi, oggi ci sono più religioni e banchieri. Coloro che hanno svolto delle ricerche si saranno resi conto del potere che hanno le società segrete dovuto al denaro, e come quasi tutti i paesi del pianeta siano in bancarotta per via di un piccolo gruppo di uomini che controllano tutto.

Poi c’è l’esercito. Possediamo armi nucleari e una tecnologia molto più avanzata di quello che possiamo immaginare. Distruzione reciproca assicurata.

E’ un concetto interessante. Poi ci sono le masse, quindi come potete notare nulla è realmente cambiato a parte che oggi possediamo più materiale di autodistruzione. Una volta, gli dèi erano più che felici di farlo. Erano in grado di cambiare un’orbita planetaria con la conseguenza di uno spostamento dei poli. La tecnologia esiste.

I Draconiani sono in grado di creare letteralmente un sistema solare. Loro possono muovere pianeti e lune collocandoli dove meglio credono. Esistono razze con questa tecnologia. Gli Andromediani hanno detto che se determinati alieni non lasciano la Luna entro il 2003, potrebbero utilizzare un raggio traente posizionato sulla Luna e deviare la sua orbita.

Gli Andromediani dicono che ci sono 100 trilioni di galassie nell’universo.

Parte 1Parte 5

Rating: 3.1. From 20 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

5 COMMENTI

  1. ciao io mi chiamo patrik sono tanto affascinato del vostro discorso io credo li alieni realmente alieni e solo un sopra nome.Loro sono una razza come noi solo molto diversa e penso pure che noi siamo un po piu intelligenti perchè abbiamo il dono piu bello amore,paura che ci serve per realizzare nostra decisione,la velocità,io realmente non le ho contratte mai ma dentro di me sento che sono diverso di altri e amo tanto la nostra pianeta da 10 ani che vivo da solo perche non soporto le altri persone la loro ignoranza,comportamento tutti davanti altri se comportano diversi si quando maggari sono soli.il mondo grazie lavoro e li soldi hanno rovinato mondo e cervello delle persone.ci vorrebbe che ci fanno Andromediani, Pleiadiani e Draconiani vivi realmente mi piacerebbe conoscerle come persona ma ancora non ho avuto questa opportunità.posiamo graziare a questi esseri che siamo cio che siamo perche sono stati loro a tanto tempo fa vienire qui sulla tera e cambiare nostro D.N.A con loro, ma questo e altra storia.siamo in 21 secolo e tempo molto diverso no di 20,30,40 anni fa prima ogni 10 anni se cambiava tutto modo di comportamento ,la musica,la moda praticamente quassi tutto.me adesso da 2000 poi niente in ultimi 15 anni viviamo come schiavi pieni di rabbia,tristezza ,disoccupazione ,stress e questo e solo colpa di governi e dell forze di ordine in questo mondo.e tropo cose da dire contatate mi da mio email.grazie per tutto

  2. Credo di essere imparentato con i pleiadiani sono più di 2 metri ho 26anni e sono siculo , ma ho sempre sentito una sorta di diversità in me rispetto gli altri , sono sempre stato motivato a fare del bene senza capire il perché , quasi spinto da qualcosa …fino a poco tempo fa meditavo quasi bene , poi conobbi una donna mi innamorai e lasciai tutto alle spalle …grosso sbaglio , nella mia anima sentivo che dovevo continuare a meditare ke una voce dentro me mi gridava a gran voce e un errore fermati…ma qsta e un altra storia , l’importante e amare , l’amore e una forma di espressione in tutto l’universo , e l’universo sta dentro di me è di te e di tutti e tutto , x fino nelle nostre cellule vi sono veri e propri universi in miniatura.queste sono cose venutemi fuori dal leggere libri ma anke dalla me stesso dal mio profondo , non ho mai visto gli alieni ma li percepisco attorno a me come bene , buoni , come male , cattivi , quando so che sono cattivi mi trema la faccia ma non ho più paura xke so che l’amore vince sul male , l’amore e vita , l’odio e la paura e la morte!

  3. ho dimenticato non siamo solo un lubro per i loro figli ma anche un grande gioco di strategia in tempo reale e sperimentazioni .
    sono dei bugiardi.
    ti voglio fare una domanda spero mi rispoderai come sono fatti fisicamente?


    Chi i Draconiani o Retiliani? i Pleiadiani, gli Andromediani? chi?

    Ti potrei dire quello che so in base alle mie ricerche ma come ti ho scritto nel messaggio precedente non ho mai avuto la fortuna di incontrare un essere di un altro pianeta quindi quello che so è solo teoria.

    Ascolta uno scemo, quando pensi di aver capito tutto della vita, devi fermarti e cominciare a riflettere perché vuol dire che non hai capito nulla. D’altra parte l’uomo più saggio e colto del mondo (esagero) per quanto lo possa essere avrà sempre da imparare, e chi afferma il contrario è un bugiardo. Non basta una vita per imparare, né 2 o 3. L’uomo nasce, cresce, seguendo le teorie degli anziani, diventa adulto e quando pensa di cominciare a capirci qualcosa su queste benedette teorie, qualcuno è già pronto con delle nuove quindi muore senza aver risolto molti dei sui dubbi. Ovviamente parlo di un uomo curioso e affamato di sapere, conoscere la verità, o per lo meno avvicinarsi. Perché come dicevo prima la verità sul mistero che riguarda l’esistenza della vita stessa (di tutto, ciò che eravamo prima di guidare questo corpo fatto di carne e ossa, ciò che siamo, e ciò che saremo una volta morti fisicamente) non la conosceremo mai. Possiamo teorizzare tutto quello che vogliamo, io stesso credo che ci sia qualcosa dopo la morte fisica, e sono sicuro che esistono altri esseri come noi e diversi da noi, in altri pianeti, ma come faccio a dimostrarlo? Come fanno altre persone a dimostrarlo? Nessuno si presenterà mai con un alieno in mezzo alla gente, o per lo meno un essere che sia diverso da noi umani. Non vedremo mai (credo) un disco volante che atterra aspettando le telecamere, certo come no, poi escono anche degli strani esseri per concedere un’intervista.
    Io so che ci sono altri esseri, mi sembra una cosa troppo ovvia, non posso negarlo, ma sono convinto che non incontrerò mai uno di questi esseri in pieno giorno, non andrò mai a bordo di una nave aliena per fare un giro su un altro pianeta. Chi non lo farebbe? Io andrei di corsa se mi garantirebbero un rientro, non lascerei sicuramente la mia terra madre, il mio pianeta. Caspita, viviamo in un pianeta stupendo nonostante qualcuno stia facendo di tutto per distruggerlo. In realtà un po’ tutti stiamo facendo danno ed è inevitabile, anche chi sostiene il contrario. Perché se dovessimo rispettare l’ambiente, partiamo proprio dalla base, non dovremmo usare shampoo, bagnoschiuma, niente rifiuti, come la carta che va nei vari gabinetti e altro ancora. Come vedi è impossibile, e chi si impegna, cercherà solo di ridurre il danno. Non abbiamo ancora sviluppato una tecnologia che ci consente di evitare di inquinare i nostri fiumi e quindi i mari. Che poi sei mai stato dove depurano l’acqua? Non so se hai idea dello schifo che c’è, un odore di fogna che fa vomitare. L’acqua delle fontane, quella corrente potabile viene sempre e comunque trattata chimicamente. Ormai sono passate parecchie generazioni da quando non si può più bere l’acqua dei fiumi, mi sorge quasi un dubbio, ma davvero si bevevano l’acqua dei fiumi? Io so che per poter bere acqua pulita devo andare in montagna e questo significa che stiamo assumendo piccole dosi di veleno da un’eternità. Più passano gli anni e meno si potrà bere l’acqua ed è triste che un giorno qualcuno si troverà a non avere più acqua potabile come nei paesi del terzo mondo.

    Ma torniamo agli alieni..
    Mi farei volentieri un giro su altri pianeti se fosse possibile, e conoscerei altri esseri uguali o diversi da me, ammesso che siano pacifici, in caso contrario non avrei alcun interesse nel conoscere esseri malvagi, ne è già pieno il nostro pianeta.
    Più di una volta ho detto come la penso sulla faccenda alieni. Rimango dell’idea che c’è una grossa possibilità che noi tutti siamo figli di altri esseri a noi simili, solo più evoluti, che hanno portato in qualche modo la vita sulla Terra, o meglio l’intelligenza più che la vita animale e vegetale. Certo si parla di milioni di anni fa. Altri esseri avranno colonizzato la Terra. Dove sono? Siamo noi? Chi lo sa, teorie, come sempre, solo teorie. Qualche coraggioso scienziato e genetista afferma che lo strano cambio avvenuto nelle scimmie è praticamente impossibile in natura. Quei 4 cromosomi che sono apparsi dal nulla è come se ce li avesse aggiunti qualcuno, perché la natura, secondo questi (pochi e coraggiosi) esperti non è in grado di modificare in questo modo un essere vivente. Da un giorno all’altro da mezze scimmie siamo diventati esseri intelligenti, capisci che non è possibile. Non posso andare oltre perché non sono in grado, dovremmo chiederlo a loro, chissà forse un giorno lo ammetteranno davanti il mondo intero.
    Spero ti chiaro una volta per tutte che non ho ne amici ne nemici alieni 😉

  4. questi saggi che dici ti dicono mezze verita se vero che li hai incontrati , sono per meta bugiardi ora ti spiego il mio punto di vista.
    1 cosa vera noi come tutti gli esseri e oggetti emettiamo un suono per alcuni e fastidioso, ma quello che non ti dicono e che la colpa non e tutta nostra .
    2 noi umani geneticamente eravamo alto esempio animali e per sopravvivere uccidevamo gia da prima, poi qualcuno di questi esseri ci ha evoluti sviluppando la nostra mente e il corpo e dato delle regole educative che chiamano le tavole della legge da seguire , pultroppo non tutti riescono reprimere l’istinto che possedeva prima e quello animale con la differenza che prima si uccideva per cibo ora lo fanno per denaro e potere.

    3 il pianeta terra viene usato come nido o carcere dove mettono gli inperfetti , ma siamo l’ultima loro spiaggia per che portiamo i loro geni’ per questo viene menzionata spesso una frase nelle religioni con scritto – crescete screscete e moltiplicatevi vogliono che miglioriamo noi stessi e non e una cattiva idea.

    4 noi siamo come un libro per i loro piccoli che studiano l’inizio della creazione , per specificare noi umani siamo la prima evoluzione andata a male come li chiamo io siamo gli standard il primo cip.

    quello che voglio dire e loro posso darci molto di piu ma non sono molto forti come credi , per loro e molto rischioso venir qui’ come entrare in una gabbia di leoni affamati. lil loro timore piu grande e che il suono di queste entita del pianeta terra possa farli cadere in antiche tentazioni.
    ma questo e solo il mio pensiero sviluppato usando teorie, logiche , e studiando psike umana da stada posso molto altro ma non voglio dilungarmi ciao


    Ciao Antonio, mi dispiace che non capiate ciò che viene scritto in questi articoli, voglio dire, io non ho mai detto di aver conosciuto entità aliene, e quello che hai letto, ammesso che tu l’abbia fatto, sono pensieri e interviste di un contattista che si chiama Alex Collier, io ho solo tradotto (sto ancora traducendo).

    Chiarisco una volta per tutte che “IO” non ho mai conosciuto ne visto esseri di altri mondi, ne dischi volanti, UFO si, anche più di uno ma “MAI” dischi volanti. Nella vita reale, poi nei sogni magari qualcuno l’ho anche intravisto..

LASCIA UN COMMENTO