Estratto semi uva più efficace della chemio

La rivista Cancer Letters ha pubblicato un articolo che riguardava il cancro al colon. Secondo una ricerca della University of Colorado Cancer Center, le persone colpite da questa malattia nella zona del colon e del retto potrebbero presto essere in grado di abbandonare la cura più utilizzata al giorno d’oggi, ma anche quella più devastante, la “chemioterapia”, sostituendola con un semplice estratto di erbe molto più efficace.

In realtà di cure alternative ne esistono già parecchie, ma purtroppo non sono conosciutissime. La maggior parte di esse non sono riconosciute scientificamente dai “capoccia”, forse perché migliaia di persone perderebbero il lavoro. Mi sembra giusto, meglio sacrificare le persone che perdere il lavoro. Un discorso simile si potrebbe fare per le staminali che non sono state ancora approvate in Italia, nonostante sia stato provato da parecchi medici che è una buona alternativa per curare molte infermità.

Comunque bastano poche ricerche in rete per trovare altre cure alternative, ma questa è stata approvata dalla University of Colorado Cancer Center, mica poco, strano ma vero, ogni tanto qualcuno si fa avanti.

E’ stato recentemente dimostrato che l’estratto di semi d’uva non solo impedisce la crescita delle cellule cancerose ma pare sia in grado di ucciderle.

I composti bioattivi di questo ​​estratto d’uva (GSE grapeseed extract) fanno sembrare la chemioterapia una forma arcaica di trattamento, soprattutto se si considerano gli effetti collaterali della chemio. Ad esempio curandosi con la chemio molte volte si hanno gli effetti sperati, purtroppo il cancro si può ripresentare negli anni a venire, ed è un dato di fatto, non ascoltate chi vi dice il contrario. Chi riesce a sconfiggere il cancro “solo” con la chemio, si può definire un/a miracolato/a.

La chemio uccide anche le cellule sane, invece i composti GSE compresa la curcumina e il resveratrolo lasciano le cellule sane intatte e attaccano quelle cancerose.

GSE è così efficace che è stato utilizzato per un IV° stadio (stadio avanzato della malattia) con sorprendente successo. Uno dei medici coinvolti nello studio ha dichiarato: “E’ necessaria meno della metà della concentrazione del GSE per sopprimere la crescita delle cellulare, e per uccidere il 50 per cento delle cellule che sono già ad un IV° stadio.”

Bastano da 150 a 250 mg al giorno di GSE per aiutare a prevenire i tumori del colon e del retto, e anche numerosi altri disturbi.

Fonte: http://naturalsociety.com/grapeseed-extract-better-chemo-stopping-advanced-cancer/

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO