L’ambizioso progetto dei due fisici russi nel riprodurre la Torre del famoso scienziato Nikola Tesla

Due fisici russi, Leonid e Sergey Plekhanov entrambi laureati presso il Moscow Institute of Physics and Technology, si stanno dando da fare per raccogliere fondi che gli permetteranno di riprodurre il progetto dell’ambizioso scienziato del 20° secolo Nikola Tesla. Se riusciranno nel loro intento si potrebbe risolvere il problema dell’energia globale. I due scienziati affermano che il brillante progetto può essere riprodotto con alcuni miglioramenti. Per ricostruire la famosa Torre di Tesla sarebbero necessari circa 800 mila dollari.

Torre di Tesla progetto russo

 Sopra: L’idea di Tesla come rendere possibile la trasmissione di energia elettrica ad alta frequenza trasmessa attraverso la ionosfera. Fonte: teslasociety.com

I fratelli Plekhanov stanno raccogliendo denaro attraverso IndieGoGo Kickstarter. La campagna terminerà il 25 luglio. Finora (06/07) il progetto è riuscito a raccogliere solo il 3 per cento della somma desiderata (circa 26.683 dollari).

Secondo gli autori del progetto, per soddisfare il fabbisogno energetico di tutta la popolazione mondiale “basterebbe” una singola installazione di pannelli solari, di dimensioni 316 per 316 km (circa 100.000 chilometri quadrati in tutto). Il grosso impianto potrebbe essere istallato in un deserto da qualche parte vicino all’equatore.

I due fisici russi sostengono che una verifica sperimentale potrebbe convincere gli scettici. I fratelli Plekhanov affermano di aver già eseguito i loro test utilizzando il software Ansoft HFSS (un simulatore strutturale ad alta frequenza).

La Wardenclyffe Tower originale (soprannominata poi la Torre di Tesla), fu costruita da Nikola Tesla a Shoreham, a circa 100 chilometri da New York, nel 1901-17. Non è mai diventata pienamente operativa.

Torre di Tesla 1904La Torre di Tesla si sviluppa su un’altezza di 57 metri e i materiali utilizzati furono il legno e rame. Dopo una serie di esperimenti come la trasmissione trans-atlantica di energia senza fili, così come le trasmissioni commerciali e la telefonia wireless, la torre fu smontata nel 1917.

Leonid e Sergey Plekhanov ritengono che il peso del loro “trasmettitore di energia planetaria” sarebbe molto più leggero dell’originale Torre di Tesla, da oltre 60 (dell’originale) a meno di 2 tonnellate. Questo è possibile grazie ai moderni materiali utilizzati, e ovviamente l’installazione sarebbe dotato di elettronica avanzata.


“Abbiamo condotto studi di ricerca fondamentale, attuato i modelli computazionali e progettato tutte le parti dell’esperimento. Saremo in grado di effettuare la trasmissione di energia e misurare i risultati.” Sarà un’energia globale come suggeriva il brillante Tesla? “Sulla base della ricerca che abbiamo già svolto, noi siamo convinti che potrà esserlo, e abbiamo intenzione di dimostrarlo sperimentalmente”, concludono i due scienziati.

Gli scienziati ripeteranno l’esperimento di Tesla nell’autunno del 2014.

E se l’esperimento funzionerà come credono, gli scienziati affermano che potremmo vivere in un mondo con energia libera e illimitata.

Naturalmente non tutti sono convinti che il loro progetto sia fattibile e pensano anche che l’istallazione sia troppo dannosa per l’ambiente considerando l’effettiva produzione.

Secondo gli esperti tale produzione è molto costosa. Un metro quadrato di pannello solare costa circa 200 dollari. Una semplice moltiplicazione della somma da parte delle proposte di 100.000 chilometri quadrati sviluppa la straordinaria somma di 20.000 miliardi dollari, più del PIL lordo del Stati Uniti o dell’Unione europea.

Però io mi domando, fino ad oggi (2014) quanti trilioni sono stati bruciati senza aver concluso nulla? Se è esiste la possibilità di fornire energia gratuita a livello planetario perché non provarci? Ah, dimenticavo non ci sarebbero più scuse per creare finte guerre così da poter vendere le armi ai ribelli, tutti i soldati addestrati perderebbero il loro stipendio, e tutte le organizzazioni non potrebbero più chiedere soldi da investire nei paesi poveri. Az.. ripensandoci un’invenzione del genere danneggerebbe i potenti e tutti quelli che lucrano sulle disgrazie altrui.

Sarà per questo che la storia di Tesla è così contorta è piena di mistero?

Comunque, se avete voglia di leggere qualche dettaglio in più (in inglese) potete andare su: indiegogo

Rating: 4.3. From 3 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO